Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Matrimoni combinati per permessi, avvocato a processo

A giudizio Gianluca Starace, arrestato nell´agosto scorso con l´accusa di aver combinato matrimoni fra extracomunitari e cittadini salentini. Risponde di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

LECCE - A processo l´avvocato Gianluca Starace, il 40enne di Lecce arrestato nell´agosto scorso con l´accusa di aver combinato matrimoni fra extracomunitari e cittadini salentini con l´intento di far ottenere loro permessi di soggiorno. Questa mattina il giudice dell´udienza preliminare lo ha rinviato a giudizio con l´accusa di favoreggiamento dell´immigrazione clandestina.

A giudizio anche un altro cittadini straniero, che insieme a Starace dovrà presentarsi davanti ai giudici della prima sezione penale a partire dal prossimo 22 settembre. Altri tre imputati hanno chiesto il patteggiamento, mentre altri quattro saranno giudicati con il rito abbreviato. Tutto è iniziato dopo la scoperta di documenti fasulli con i quali si attestavano matrimoni inesistenti con cittadini italiani per poter ottenere il permesso di soggiorno per motivi familiari.

Una "deplorevole e astuta condotta criminale", grazie alla quale alcune donne felicemente sposate e con figli si sono ritrovate con loro sommo stupore coniugate con cittadini marocchini. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l´intervento di un "astuto stratega", e cioè l´avvocato Starace.

Ma come faceva l´avvocato a falsificare le pratiche? E´ presto detto. Le indagini, condotte dagli uomini della squadra mobile dietro la direzione di Annino Gargano, avrebbero accertato che Starace avrebbe utilizzato i dati anagrafici di persone del posto delle quali era in possesso per motivi personali. Nello specifico, si trattava delle generalità di donne pronte a testimoniare per un incidente accorso ad una bambina in un parco di Surbo.

La mamma della bimba si era rivolta a Starace per intentare una causa contro l´amministrazione comunale. Delle otto pratiche esaminate, almeno sette sarebbero state gestite dal professionista.


Tra queste, spicca quello che vedrebbe un magrebino sposato con una ragazza minorenne affetta da un deficit psichico. La zia della ragazza, nominata come tutore, ha raccontato agli agenti di aver accolto uno degli arrestati in casa sua, poiché questi si era presentato insieme al fratello convincendo la donna che sua nipote lo aveva sposato in segreto grazie all´intervento di un avvocato. Starace è difeso dall´avvocato Cristiano Solinas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matrimoni combinati per permessi, avvocato a processo

LeccePrima è in caricamento