Ripuliscono villetta in città: via con 15mila euro di gioielli, poi la razzia nella casa dei vicini

Due maxi furti, intorno a mezzanotte, in via Piero Della Francesca. I topi d'appartamento sono fuggiti con un maxi bottino composto da diversi oggetti preziosi, per poi introdursi anche nell'abitazione confinante. In questo secondo episodio il danno è ancora in fase di quantificazione. Sul posto, gli agenti di polizia della sezione volanti e i colleghi della scientifica

Via Piero Della Francesca

LECCE – Un maxi furto da oltre 15mila euro. E poi l’altro colpo grosso, nella casa del vicino.  Non si fermano neppure con le temperature afose i topi d’appartamento.  Sono tornati all’azione, in città, intorno a mezzanotte. Hanno dapprima preso di mira una villetta di via Piero Della Francesca, una delle traverse che collega via Merine a via Cicolella, e poi hanno fatto razzia nell’appartamento confinante, per un altro danno di svariate migliaia di euro.

Approfittando dell’assenza dei proprietari di casa, che a quanto pare non avevano attivato il sistema di allarme, forse pensando di assentarsi per brevi momenti, i malviventi si sono introdotti in casa, dopo aver scavalcato il muro di recinzione del giardino. Una volta all’interno dell’abitazione, hanno rovistato nelle varie stanze rovesciando cassetti e aprendo le ante di mobili e armadi, alla ricerca del bottino. Poi hanno “stanato” ciò che cercavano: gli ori. Hanno arraffato un gruzzolo di monili e oggetti preziosi pari a un importo che si aggira a oltre 15mila euro.

Ma che, nel corso delle ore, potrebbe essere destinato ad aumentare.  I malcapitati, infatti, non hanno ancora ultimato l’inventario degli oggetti sottratti. Non è escluso, peraltro, che possano anche mancare all’appello alti oggetti conservati nella casa colpita. Eppure, quella copiosa refurtiva non è stata sufficiente ai topi d’appartamento: questi ultimi hanno anche preso di mira la villetta vicina. Dal terrazzo della villetta colpita, sono passati su quelli dell'abitazione dei vicini. Qui hanno forzato una tapparella e hanno messo a segno un furto  fotocopia:

Sono entrati  in casa e hanno puntato ai gioielli. Ma in questo caso non avevano fatto i conti con l'antifurto che si è attivato. Hanno avuto poco tempo: arraffati altri oggetti preziosi, sono scappati indisturbati, senza che nessuno li abbia notati. Le vie di fuga, tra la tangenziale vicina e la strada statale 16 a pochi metri, non sono mancate loro di certo. Scoperti i furti, i malcapitati hanno subito allertato le forze dell’ordine, rivolgendosi al numero di pronto intervento. Sul posto, gli agenti della sezione volanti. Il poliziotti, coordinati dal vicequestore aggiunto Eliana Martella, hanno eseguito i rilievi in entrambe le abitazioni svaligiate, assieme ai colleghi della scientifica.

SI cercano le videocamere di sorveglianza installate in zona, nel tentativo di raccogliere il numero maggiore di elementi utili alle indagini. Soltanto pochi giorni addietro, nel corso del ponte del 2 Giugno, altri maxi furto in città ha fruttato alla banda di ladri, veri e propri professionisti del "settore", un'intera collezione di orologi e diversi oggetti d'argenteria, da due appartamenti di viale Foscolo e via Lamarmora. Prima di dileguarsi, hanno anche fatto bisboccia, consumando il cibo delle vittime e dello champagne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento