Cronaca

Maxi furto di pannelli fotovoltaici: chiesti 36 anni di carcere

E' iniziato oggi il processo in abbreviato al gruppo che mise a segno il colpo da 60mila euro ai danni della società “JT Solar” di Melendugno

LECCE - Oltre trent'anni di carcere sono stati invocati nel processo ai dodici imputati, originari del Marocco e della Tunisia, accusati di aver fatto parte della banda che il 20 dicembre 2014 rubò più di 500 pannelli fotovoltaici nel campo della società “JT Solar srl”, a Melendugno, dal valore di 60mila euro.

In particolare il pubblico ministero Donatina Buffelli, al termine della requisitoria, ha chiesto tre anni di reclusione ciascuno, più la multa di 4mila euro. La parola è passata agli avvocati difensori Luciano De Francesco e Andrea Frassanito, mentre la discussione degli avvocati Giuseppe Bonsegna e Giuseppe Cipressa è stata fissata per il 6 aprile. Per questa data è attesa la sentenza del gup (giudice per l'udienza preliminare) Giovanni Gallo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi furto di pannelli fotovoltaici: chiesti 36 anni di carcere

LeccePrima è in caricamento