Cronaca

Maxi incendio a Frigole, 200 ettari in fumo: piromani?

Evacuate per precauzione dieci abitazioni. Sul posto decine di mezzi di vigili del fuoco e corpo forestale. Da Reggio Calabria sarebbe dovuto partire un canad air, ma l'ok è saltato all'ultimo momento

Ironia della sorte: proprio questa mattina s'è tenuto in prefettura il vertice interforze per il coordinamento dei mezzi e degli uomini impiegati in operazioni antincendio che, puntualmente, diventano una delle principali emergenze di ogni estate. E a voler giocare amaramente con le parole, la prova del fuoco è giunta proprio al termine del meeting, quando decine di mezzi e uomini sono stati chiamati a raccolta per drenare gli effetti di un vastissimo incendio.

Vigili del fuoco, militari del corpo forestale, volontari della protezione civile, e ancora agenti della polizia di stato e carabinieri per bloccare le vie di accesso sulla provinciale che da Torre Chianca conduce a Frigole, si sono diretti verso quest'ultima marina leccese, in zona Giammatteo: è qui che, intorno alle 13,30, s'è scatenato un inferno di fiamme, con colonne di fumo visibili da diversi chilometri. Gli operatori intervenuti sul posto hanno dovuto lottare per intere ore, fino al tardo pomeriggio, contro il fuoco, che partito all'incirca dalle vicinanze del camping Solicara, ha "viaggiato" sospinto dal vento caldo africano, fin verso la litoranea, divorando la vegetazione secca.

Duecento ettari di macchia mediterranea, secondo le prime stime, ancora approssimative, sono andati letteralmente in fumo. Il dato più drammatico della vicenda: i militari del corpo forestale, studiando le dinamiche dell'incendio, non escludono l'atto di piromani, che potrebbero aver appiccato le fiamme agendo contemporaneamente in quattro o cinque punti differenti.

Per contenere l'emergenza, che ha obbligato le forze dell'ordine ad evacuare per precauzione una decina di abitazioni, nel primissimo pomeriggio era stato richiesto anche un "canad air" che sarebbe dovuto decollare da Reggio Calabria. Ma l'ok dalla regione dirimpettaia alla Puglia è saltato nel momento in cui sono arrivate nuove segnalazioni di vasti incendi in altre zone del Sud Italia. Come dire: la stagione estiva è appena iniziata, e purtroppo sta già andando a fuoco mezzo Meridione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi incendio a Frigole, 200 ettari in fumo: piromani?

LeccePrima è in caricamento