Cronaca Via Cavalieri di Vittorio Veneto

Doppio incendio doloso nella notte distrugge sei veicoli. Danni per migliaia di euro

Dalla tarda serata di ieri, due roghi hanno demolito i mezzi in vendita, all'interno di un'autofficina di Salve, e uno parcheggiato in una via di Surbo. In entrambi gli episodi, provocati da malviventi, sono intervenuti i vigili del fuoco i carabinieri delle stazioni locali

L'area dell'incendio, a Salve. (Foto di Antonio Quarta)

SALVE – Cinque auto in fiamme nel Capo di Leuca, e una nell’hinterland di Lecce. La serata di ieri, a partire dalle 21, ha visto due incendi scoppiare rispettivamente a Salve e a Surbo. Non si è trattato di un pesece d'aprile, purtroppo, ma dell'amara scoperta di cui il titolare di un'officina ha dovuto prendere atto. Nel piccolo comune del basso Salento, infatti, il rogo appiccato da alcuni malviventi ha praticamente distrutto una Volskwagen Polo, una Fiat 500, Una Opel Astra e una Renault Scenic, parcheggiate all’interno di un’area adiacente all’autofficina di Roberto Torelli, 46enne del posto, incensurato, che  si trova in via Vittorio Veneto, nel centro di Salve. A pochi metri dalla sede dell’ufficio postale.

Il fuoco, fatto divampare con liquido infiammabile del quale sono state rinvenute evidenti tracce, ha anche danneggiato un quinto veicolo, una Seat Leon, che un uomo di Morciano di Leuca aveva lasciato in riparazione al 46enne. Le altre quattro vetture, tutti vecchi modelli piuttosto datati, invece, si trovavano esposti nel parcheggio per essere venduti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase, assieme ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia locale. Le indagini sono, invece, affidate ai militari della stazione di Salve, guidati dal maresciallo Tergilio Zezza. Secondo i primi riscontri, coloro che hanno agito non avrebbero neppure varcato l’ingresso dell’area dell’officina.

Approfittando di un muretto basso, di appena qualche decina di centimetri, protetto soltanto da una recinzione metallica, i malviventi hanno lanciato la benzina direttamente sui veicoli, arrecando un danno di circa 15mila euro. Questo il valore stimato dalla stessa vittima del gesto. Il personale dell’Arma ha avviato le prime fasi dell’attività investigativa, ascoltando le dichiarazioni dell’uomo. Non è ancora chifoto 1-15-6aro il contesto nel quale potrebbero essere scaturiti rancori da parte di qualcuno, ma la ricostruzione dell’accaduto non sarà purtroppo agevolata dalle videocamere di sorveglianza che, almeno in zona, risulterebbero assenti.

L’incendio sarebbe stato doloso, inoltre, anche a Surbo. Dove una Nissan Micra, appartenente a una persona incensurata, ha preso fuoco in via Alberto Moravia, nei pressi dell’abitazione del proprietario, un uomo incensurato del posto. In questo secondo episodio sono sopraggiunti i pompieri del comando provinciale, assieme ai militari della stazione locale, guidata dal maresciallo Giuseppe Candelieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio incendio doloso nella notte distrugge sei veicoli. Danni per migliaia di euro

LeccePrima è in caricamento