Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Litorale

Un maxi incendio sul litorale adriatico: il fuoco travolge 20 ettari di canneto

Ore di intervento, a partire dalla mattinata, per le fiamme divampate a Torre Chianca. Le lingue di fuoco, domate da pompieri e protezione civile, si sono spinte fino alla ferrovia

Un'immagine dell'incendio

TORRE CHIANCA (Lecce) -  Non c’è pace, nell’estate 2016, per la vegetazione di Torre Chianca. Con le forti raffiche di questa mattina, poi, il disastro era prevedibile. Circa 20 ettari di canneto sono andati in fumo, a partire dalla rotatoria all’ingresso della marina leccese. I vigili del fuoco del comando provinciale, accorsi con due squadre e supportati dai volontari della protezione civile, hanno faticato non poco per tenere a bada il maxi incendio.

Ingenti i danni. E I disagi.  Le fiamme, prepotenti, si sono propagate non soltanto in direzione del litorale adriatico, ma anche nella parte opposta. Hanno divorato un’ampia porzione di terreno, fino a lambire la centrale elettrica della ferrovia. Non proprio vicina. La colonna di fumo, densa e visibile da diversi chilometri di distanza, è arrivata fino al primo tratto della tangenziale, tanto da richiedere l’intervento del personale Anas. 

Esattamente un mese addietro, era il 17 giugno, un maxi rogo divampò poco distante: ai pompieri furono indispensabili 24 ore per ripristinare la normalità nella zona colpita che, da Torre Chianca, coinvolse anche la parte a nord, fino a Spiaggiabella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un maxi incendio sul litorale adriatico: il fuoco travolge 20 ettari di canneto

LeccePrima è in caricamento