rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Castro

Luglio termina come è cominciato: coi roghi. Brucia collina di Castro, case evacuate

Maxi incendio divampato nella serata di ieri: ha avvolto uno dei luoghi più prestigiosi dal punto di vista paesaggistico. Pompieri e protezione civile hanno lavorato fino all’alba, invitando gli abitanti a lasciare le case

CASTRO -  Luglio si chiude esattamente come è cominciato: all’insegna degli incendi, del fuoco che sabota il proprio territorio. Un maxi rogo si è infatti sviluppato nella serata di ieri, domenica, sulla collina tra Castro e Marittima di Diso. Uno dei luoghi più pregiati dal punto di vista paesaggistico.

Diverse squadre dei vigili del fuoco hanno raggiunto il litorale a seguito delle numerose telefonate che, via via, hanno preso d’assalto la sala operativa del 115 per segnalare l’accaduto. Assieme alle forze dell’ordine, i pompieri hanno provveduto dapprima a deviare la circolazione lungo la litoranea che conduce a sud, verso Tricase. Poi, a ridosso della notte, si è però rivelato necessario anche evacuare alcune delle abitazioni che rischiavano di essere lambite dalle fiamme. Un fronte, quello delle lingue di fuoco, che si è esteso per circa trecento metri per cause al momento ignote.

Fino all'alba, infatti, i “caschi rossi” e i volontari della protezione civile hanno lavorato incessantemente per cercare di riportare la situazione alla normalità: ma le operazioni sono state affatto semplici e sono stati appunto costretti a invitare turisti e famiglie del luogo ad allontanarsi con urgenza dalle case. L'incendio è poi ripreso, tanto che l'intervento s'è protratto per tutta la giornata di oggi (qui gli aggiornamenti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luglio termina come è cominciato: coi roghi. Brucia collina di Castro, case evacuate

LeccePrima è in caricamento