Trovate sostanze stupefacenti in casa e in auto: due in arresto

Gli episodi sono avvenuti a Melendugno e Casarano. Nel primo caso, s'è trattato di un controllo mirato dentro un'abitazione. Nel secondo, un giovane è invece stato fermato mentre si trovava alla guida di un'autovettura

LECCE – Due arresti per detenzione di stupefacenti sono stati eseguiti nelle ultime ore fra Melendugno e Casarano. I due fatti non sono collegati fra loro, ma hanno un denominatore comune: entrambi gli uomini sui quali si sono posate le attenzione degli investigatori avevano a disposizione sostanze derivate dalla cannabis e cocaina.

DROGA DE GIORGI-2Nel caso di Melendugno, i carabinieri della stazione locale hanno svolto una perquisizione mirata in casa di Luigi De Giorgi, 46enne del posto, trovandolo in possesso di 50 grammi di hashish, 2 di cocaina, 20 di inflorescenze di canapa. Ancora, aveva due piante in vaso di canapa, un bilancino di precisione e soldi in contanti per mille e 315 euro. E’ finito tutto sotto sequestro, compreso il denaro (i militari sospettano che sia guadagno illecito).

A Casarano, invece, i carabinieri della Sezione operativa, hanno fermato Federico Sarcinella, 23enne del posto. Anche in questo caso, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Il giovane, nel corso  di una perquisizione personale eseguita mentre si trovava a bordo della sua autovettura, è stato trovato in possesso di un involucro. Dentro c’erano 10 grammi di cocaina e 116,6 di marijuana, tutto sequestrato. Entrambi si trovano agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento