menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

A Melissano i carabinieri hanno arrestato un 72enne. La donna è riuscita a sottrarsi e a chiedere aiuto, urlando con quanto fiato aveva in gola, e chiamando la centrale operativa. I militari hanno catturato l'uomo nelle vicinanze

MELISSANO – Una lite. L’ennesima. Solo che questa volta s’è rischiata una tragedia immane. Sì, perché quando la moglie è caduta per terra, spinta con brutalità, lui, un 72enne, ha afferrato una bottiglia contenente liquido infiammabile e ha iniziato a cospargerlo addosso. Poi, cercando di tenerla ferma, ha tentato di bruciarla usando un accendino, ma non c’è riuscito e, anzi, la malcapitata s’è sottratta. E, fra grida disperate e una telefonata alla centrale operativa dei carabinieri, è riuscita a mettersi in salvo e a fare arrestare il consorte violento.

Una brutta vicenda di violenze domestiche, quella che giunge da Melissano. Il fatto è avvenuto ieri mattina. I litigi, in casa, pare fossero frequenti, ma ieri il 72enne s’è spinto davvero oltre. Sfuggita all’ira dell’uomo, che per fortuna non è stato in grado di portare a termine il terribile proposito, con gli abiti ancora umidi, lei ha iniziato a urlare con quanto fiato aveva in gola. Lo stesso 72enne deve aver capito che per quelle richieste di aiuto così accorate, che avrebbero attirato il vicinato, non avrebbe tardato a mettersi nei guai seri. Così, è scappato.

Ma i carabinieri della stazione locale erano ormai già in rapido movimento verso l’abitazione, consapevoli che non vi fosse un attimo da perdere. E il 72enne è stato bloccato a breve distanza. Accusato di tentato omicidio, è stato condotto nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce. La vittima ha riportato lesioni, per fortuna non gravi. E i carabinieri hanno sequestrato, come atti di prova, l’accendino e gli indumenti imbrattati di liquido infiammabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento