Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Colti in flagranza a rubare attrezzi per 4mila euro. Nei guai due fratelli

Massimo e Mirko D'Aprile, di 31 e 39 anni, di Racale, sono stati arrestati da un pattuglia di carabinieri, che li hanno sorpresi in contrada "Paduli", mentre erano nel pieno dell'opera. Trovati anche vari arnesi per lo scasso

MELISSANO – Stavano “lavorando” di buona lena, caricando refurtiva all’interno di un furgone Fiat Ducato. A rompere le uova nel paniere ci hanno pensato i carabinieri della stazione di Melissano, durante una ronda nelle campagne. Ed è così che la serata di due fratelli di Racale, Massimo e Mirko D’Aprile, di 31 e 39 anni, s’è conclusa nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce. Sorpresi in flagranza, non hanno potuto fare altro che stendere le mani che prima stavano adoperando per arraffare gli oggetti più disparati, e farsi ammanettare.

I fratelli D’Aprile avevano ben pensato di fare “visita” al deposito agricolo di un pensionato di Melissano, per rubargli arnesi e macchinari per l’agricoltura, ma non avevano fatto i conti con la possibilità che del circuito di perlustrazioni di routine dei carabinieri, potesse far parte anche la zona agricola. E così, mentre si trovavano nei pressi di una casolare di contrada “Paduli”, si sono trovati a tu per tu proprio con una pattuglia. I militari hanno subito notato quel furgone, giudicandolo decisamente sospetto. Vicino, i due fratelli nel pieno dell’opera.

Nel furgone i carabinieri hanno trovato un decespugliatore, un soffiatore elettrico, una saldatrice elettrica, una sega telescopica elettrica, una idro-pulitrice ed altro materiale. Valore totale: circa 4mila euro. Non un colpo da poco, se fosse riuscito. Durante le perquisizioni, i carabinieri hanno trovato anche vari arnesi per lo scasso. Tutto il materiale rubato è stato restituito al legittimo proprietario. Arnesi e furgone, invece, sono stati sequestrati. Il pubblico ministero di turno ha disposto per i due uomini la traduzione in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colti in flagranza a rubare attrezzi per 4mila euro. Nei guai due fratelli

LeccePrima è in caricamento