Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Centro / Viale Michele de Pietro

Mercato del lavoro ed affitti in nero: Udu aiuta gli universitari ad orientarsi

I due progetti ricadono nell’iniziativa “studenti al centro 2” promossa dal Comune di Lecce in collaborazione con l’associazione. Obiettivo: fornire gli strumenti a chi cerca occupazione ed incoraggiare le locazioni regolari

 

LECCE - Gli studenti universitari di Lecce quest’anno avranno a disposizione due strumenti per orientarsi più efficacemente nel mercato del lavoro e, contestualmente, degli affitti in nero: le due “giungle” per eccellenza in cui i ragazzi più giovani rischiano di perdersi, non avendo gli strumenti conoscitivi adatti per districarsi nelle complicazioni dell’età adulta.

Entrambi i progetti (sportello “diritti e lavoro” e la campagna di sensibilizzazione sul problema delle locazioni illegali) ricadono nell’iniziativa “studenti al centro 2” promossa dal Comune di Lecce in collaborazione con Officine Cantelmo e l’unione degli Universitari Udu. “Quest’anno l’amministrazione di Lecce ha deciso di destinare un fondo di 5 mila euro a ciascuna delle quattro associazioni studentesche selezionate, per la realizzazioni di specifici progetti rivolti agli studenti”, ha spiegato il neo assessore alle Politiche giovanili, Alessandro Delli Noci.

Ed il dialogo tra l’amministrazione pubblica e le associazioni dell’ateneo, a prescindere dal colore politico, sembra aprire nuovi spiragli di intervento su tematiche “calde” per la popolazione universitaria che conta qualcosa come 7 mila iscritti: “Un piccolo esercito di giovani che muove l’economia salentina e che non può essere ignorato dalle istituzioni”, aggiunge Marco Cataldo di Officine Cantelmo.

Dopo anni di contrapposizioni e steccati, sembra aprirsi una nuova stagione di dialogo, dunque. Ed il primo terreno su cui mettere alla prova le “sinergie” riguarda proprio il mondo del lavoro: lo sportello sarà a disposizione il martedì ed il giovedì pomeriggio ed intende muovere i suoi primi passi in collaborazione con analoghe esperienze attive presso la Camera di commercio di Lecce e Legacoop. L’obiettivo è quello di assistere  studenti e neo laureati nella ricerca di un’occupazione: fornendo orientamento sulle opportunità di lavoro, sulle modalità di scrittura dei curriculum, offrendo una guida alla normativa vigente e monitoraggio delle fasi di start-up di nuove idee imprenditoriali.

Il secondo progetto consiste, invece, in una campagna di sensibilizzazione per contrastare l’annoso fenomeno degli affitti in nero che, in base alle stime del 2011, occupa il 30 per cento dell’intero mercato. Il dato probabilmente non è nemmeno esemplificativo della reale situazione e verrà aggiornato con gli esiti del sondaggio promosso da Udu tra gli stessi universitari. Il progetto prevede anche la realizzazione di una guida informativa all’affitto finalizzata all’emersione dal nero: “Molti ragazzi sono spaventati dall’idea di sporgere denuncia perché non sanno che la legge è dalla loro parte. – spiegano i ragazzi del sindacato – La sola denuncia comporta, infatti, il diritto ad usufruire di uno sconto dell’80 percento sul canone di affitto”. E questo è solo un esempio delle normative sconosciute ai più: è prevista, infatti, anche la possibilità di ottenere un rimborso per la parte eccedente che spesso pagano i ragazzi fuori sede. In questo caso, i canone d’affitto dovrebbe un limite di prezzo: di fronte ad un “affitto lievitato”, si può quindi correre ai ripari ed esigere il rispetto di un diritto negato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato del lavoro ed affitti in nero: Udu aiuta gli universitari ad orientarsi

LeccePrima è in caricamento