Travolto dalla porta durante la partitella di calcio, 14enne grave in ospedale

Il giovane, di Copertino, si stava allenando a Mesagne. Di ruolo portiere, c'è stato un cedimento di uno dei montanti mobili. E' al "Perrino" di Brindisi

BRINDISI – Doveva essere un normale allenamento con una formazione giovanile calcistica della provincia di Brindisi. Si è trasformato in un dramma che ha lasciato sgomenti tutti i presenti, fra compagni di squadra e tecnici. Un ragazzo di soli 14 anni, di Copertino, all’improvviso è stato travolto da una delle porte del campo di calcio. Schiacciato sotto il peso dei montanti, nello stadio comunale “Alberto Guarini” di Mesagne, le sue condizioni sono apparse subito preoccupanti.  

All’incidente, avvenuto attorno alle 17,30 di oggi, sono seguite telefonate trafelate al 118. Un’ambulanza ha raggiunto il luogo, in contrada La Tagliata, una zona di campagna a nord della cittadina, e ha trasportato con urgenza il ragazzo in codice rosso verso l’ospedale “Perrino” di Brindisi. Ora, si trova ricoverato nel reparto di Terapia intensiva neurochirurgica. Ha riportato un trauma craniofacciale, con un ematoma a un occhio.

Sulle dinamiche precise, vi sono accertamenti in corso della polizia. Al momento, si sa che il giovane, di ruolo portiere, si sarebbe appeso alla traversa, provocando così il cedimento. Va detto che essendo in corso una partitella d’allenamento, erano in uso delle porte mobili, non piantate al terreno.

In collaborazione con Brindisireport

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento