Cronaca

"Mi faccia il pieno". Ma di benzina ce n'era meno...

Scoperto dalla guardia di finanza un distributore fuorilegge: potrebbe trattarsi di un fenomeno diffuso. Un inganno che gli automobilisti non possono rilevare controllando l'indicatore sulla colonnina

distributore

Il distributore di benzina anomalo non è sfuggito alla guardia di finanza. I militari stamattina hanno controllato la colonnina di una stazione di servizio sita alla periferia est di Lecce. E hanno scoperto l'inganno: la quantità di carburante erogato non corrispondeva a quella indicata sulla colonnina. I militari hanno usato due recipienti da un decalitro ciascuno, il cosiddetto doppio decalitro, strumento per misurare la benzina emessa dalla pompa. E hanno scoperto che il carburante erogato era inferiore a quello indicato all'automobilista.


Un fenomeno che potrebbe risultare diffuso in città. Infatti altri distributori potrebbero essere stati mal tarati. Un'anomalia che gli automobilisti non possono rilevare controllando i numeri che scorrono sulla colonnina. La colonnina fuorilegge è stata posta sotto sequestro, denunciato il titolare della stazione di servizio, un individuo residente a Cavallino, per frode in commercio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi faccia il pieno". Ma di benzina ce n'era meno...

LeccePrima è in caricamento