Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Microcriminalità: controlli a tappeto della polizia, denunce e multe a raffica

La polizia ha passato al setaccio la città. Da questa mattina e fino a pomeriggio inoltrato, un piccolo esercito di agenti delle volanti, del reparto prevenzione crimine, della divisione anticrimine e della squadra mobile, ha percorso le principali vie del centro e i quartieri periferici

LECCE – La polizia ha passato al setaccio la città. Da questa mattina e fino a pomeriggio inoltrato, un piccolo esercito di agenti delle volanti, del reparto prevenzione crimine, della divisione anticrimine e della squadra mobile, ha percorso le principali vie del centro e i quartieri periferici, senza lasciare nulla al caso, controllando quaranta veicoli per un totale di 108 persone.

E’ stata ritirata una carta di circolazione, sono stati elevati quattro verbali al codice della strada ed è anche stato sequestrato un veicolo. Alla base, probabilmente, anche un modo per rispondere alla richiesta di maggior controllo del territorio, specie dopo gli scippi che di recente hanno messo a dura prova i nervi dei cittadini. Solo due ieri, di domenica.

Così, oggi è stata dura per i malintenzionati di qualsiasi risma, tanto che i risultati sono stati vari e diversi. Come ad esempio,  l’arresto di due presunti spacciatori nei pressi di un paio di scuole (di cui riferiamo a parte, Ndr). Mentre gli scippatori imperversati negli ultimi tempi saranno rimasti alla larga, vedendo pattuglie ovunque.   

Nella fitta rete è incappato anche un 21enne residente nel campo “Panareo”. Era alla guida di un’Alfa Romeo 166 senza aver mai conseguito la patente di guida. Un reato per il quale era già stato più volte denunciato. Il veicolo che è stato sottoposto a fermo amministrativo. Aveva una targa prova intestata a una donna, anch’essa ospite dello stesso campo, a sua volta sanzionata per il mancato perfezionamento del passaggio di proprietà e per aver consentito la guida del veicolo a una persona sprovvista di patente.

In via Don Gaetano Quarta, invece, due parcheggiatori abusivi sono stati sanzionati. Gli sono stati sequestrati rispettivamente 13 e 29,40 euro. Sempre questa mattina, le pattuglie della divisione anticrimine impegnate nel servizio hanno controllato trenta persone sottoposte a misure che limitano la libertà personale. Durante questi passaggi, in viale della Libertà, un detenuto agli arresti domiciliari autorizzato a uscire solo per effettuare attività lavorativa, dopo aver comunicato che si sarebbe recato al lavoro, è stato controllato a bordo di una moto di grossa cilindrata.

Alla vista dei poliziotti, ha invertito il senso di marcia per rientrare a casa allo scopo di eludere il controllo, ma vistosi braccato, ha fatto ingresso in un bar per nascondersi. Raggiunto dai poliziotti che hanno acclararato come fosse sprovvisto di patente di guida, perché scaduta nel 2003, e carta di circolazione, è stato multato e segnalato all’autorità giudiziaria. Rischia l’aggravamento delle misure a suo carico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microcriminalità: controlli a tappeto della polizia, denunce e multe a raffica

LeccePrima è in caricamento