Migranti approdati nel Salento: tra di loro nove positivi al Covid

Cinque uomini e quattro donne, soccorsi tra lunedì e martedì in mare, sono positivi al Coronavirus. Gli esiti degli ultimi tamponi giunti in mattinata: sono stati accompagnati presso Masseria Ghermi, dove resteranno in isolamento domiciliare

Foto di repertorio.

LECCE – Dopo le operazioni di preidentificazione, i tamponi:  nove degli 84 migranti messi in salvo nella notte fra lunedì e martedì sono risultati positivi al Covdi-19. I primi risultati sono giunti nella serata di ieri, poi alle prime ore del giorno i referti restanti: nove in tutto, scongiurato il rischio per gli altri (ma saranno tutti sottoposti nuovamente al test a stretto giro).

Si tratta di cinque uomini, rispettivamente di 21 e 19 anni e due 24 anni, tutti di origini pachistane, ai quali si aggiunge anche un 22enne di nazionalità somala. Contagiate dal Coronavirus anche quattro donne che si trovavano sul veliero rimasto in balia delle onde e approdato nei pressi di Punta Pizzo, sul litorale ionico.  Una 43enne iraniana e una connazionale di 37 anni sono infatti risultate positive ai tamponi assieme a una 23enne somala e a una sua connazionale di 20 anni.

Al termine degli ultimi accertamenti clinici e delle operazioni di fotosegnalamento nel centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, i nove migranti sono stati accompagnati presso Masseria Ghermi, alla periferia di Lecce, la struttura gestita dalla Croce rossa italiana dove resteranno in isolamento domiciliare, imposto dalla normativa per il contenimento della diffusione del virus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento