rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

Rintracciato nel Salento il presunto autore dell’omicidio al bar del Corvetto di Milano

Un 73enne fermato mentre era in ospedale a Lecce, dov'era rientrato. Sarebbe l'autore dell'assassinio del 35enne cinese, titolare di un locale nel capoluogo lombardo, avvenuto nel dicembre scorso. Sette i colpi di pistola esplosi. Il movente forse legato a questioni economiche. Le indagini svolte dalla squadra mobile

LECCE – Oronzo Pede, 73enne, chiare origini salentine. A distanza di poco meno di tre mesi ha un nome il presunto autore dell’omicidio di Wang Ruiming, il 35enne cinese, titolare di un bar a Milano, nel quartiere del Corvetto. Pede, originario di Uggiano La Chiesa, è stato rintracciato a Lecce, in ospedale, e dichiarato in arresto, dopo le indagini svolte dalla squadra mobile milanese, sotto il coordinamento della Procura lombarda.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere era stata richiesta dai sostituti procuratori del VII Dipartimento, ed eseguita oggi. Ruiming, dai frequentatori del locale conosciuto come “Paolo”, gestiva il Bar Milano di piazza Angilberto. Il suo corpo era stato ritrovato la mattina del 19 dicembre del 2022 riverso per terra, nei pressi della cassa del bancone, con evidenti segni di colpi d’arma da fuoco. Alla base dell’omicidio, si presume che vi siano state motivazioni economiche.

69968f73-3762-4c3b-994a-3af65225e1d5

Le indagini della squadra mobile sono iniziate dalla visione di numerosi filmati e dichiarazioni di persone informate sui fatti, individuando le fasi salienti del delitto, attribuibile, fin da subito, a un uomo dell’apparente età di una settantina d’anni, giunto a bordo di una Fiat Punto in piazza Angilberto circa 20 minuti prima del fatto, coprendosi il volto con una mascherina chirurgica e il cappuccio del giubbotto. Sembra che non ci fossero clienti in quel momento. Assassino e vittima avrebbero avuto un breve scambio di parole. Poi, ecco spuntare una pistola da una borsa, e gli spari. Ben sette, uno dietro l’altro. Nessuna possibilità di scampo per il 35enne.

fc8089b6-d4a3-4cd5-98dc-2f27514d5714.jpg

Gli investigatori della polizia hanno concentrato l’attenzione sulla presenza sul posto dell’utilitaria con cui l’autore dell’efferato delitto sarebbe giunto, avviando un’intensa attività di analisi delle autovetture analoghe, tenendo conto di alcune caratteristiche riprese dalle telecamere, ovvero il colore e i particolari della carrozzeria.

Video | Tutte le fasi immortalate dalle telecamere

Grazie a un’analisi capillare degli elementi raccolti e l’incrocio con le banche dati, si è arrivati a individuare una Fiat Punto con caratteristiche identiche a quella oggetto della ricerca, intestata a un cittadino italiano di 73 anni, residente nella provincia di Milano, anche se di origini leccesi, con precedenti legami lavorativi nella zona di piazza Angilberto, detentore di un’arma che, attraverso l’analisi balistica effettuata dal personale specializzato della polizia scientifica di Milano, è risultata quella utilizzata per commettere l’omicidio del Corvetto. Questa mattina, l’epilogo, con il rintraccio di Pede e perquisizioni presso le sue diverse abitazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rintracciato nel Salento il presunto autore dell’omicidio al bar del Corvetto di Milano

LeccePrima è in caricamento