Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Spinto dal compagno di classe per le patatine, perse la milza: "Fu un incidente”

Alleggerito il reato contestato al 17enne da parte della Procura per i minorenni: da lesioni volontarie a colpose. Aggiornata all’8 aprile l’udienza sull’episodio avvenuto nell’Ites Olivetti

LECCE - Quella spinta contro il banco che costò al compagno di classe la perdita della milza fu un incidente. Nessun caso di bullismo, nessuna volontà da parte dello studente di fare male all’amico. A chiarirlo oggi è stato lo stesso sostituto procuratore Imerio Tramis, titolare del fascicolo d’inchiesta aperta in seguito all’episodio avvenuto scorso aprile in un’aula dell’Ites Olivetti, a Lecce.

Lo ha fatto durante l’udienza preliminare, che si è tenuta in mattinata nel Tribunale per i minorenni, per discutere la richiesta di rinvio a giudizio avanzata nei riguardi del 17enne. Il magistrato ha “alleggerito” il reato di lesioni volontarie (per il quale era stato chiesto il processo) in colpose. Il gup Addolorata Colluto ne ha preso atto, rinviando così l’udienza al prossimo 8 aprile. Nel frattempo, la difesa, rappresentata dagli avvocati Alessandro Costantini Dal Sant ed Emanuele De Leo, valuterà se avanzare istanza di messa alla prova (che comporta la sospensione del procedimento e lo svolgimento da parte dell’imputato di lavori di pubblica utilità, il cui esito, se positivo, comporta l’estinzione del reato) o di abbreviato.

A mettere in moto le indagini fu la denuncia sporta dai genitori della vittima (attraverso l’avvocato Silvio Verri), che due giorni dopo la colluttazione con il compagno di classe, dovuta ad un pacco di patatine, accusò un grave malessere durante l’ora di lezione e fu trasferito d’urgenza nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove gli fu asportata la milza.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinto dal compagno di classe per le patatine, perse la milza: "Fu un incidente”

LeccePrima è in caricamento