Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Minacce dopo la multa, e per lui scatta la denuncia

Un 23enne di San Pietro Vernotico guidava all'alba a Squinzano senza assicurazione. Quando i militari hanno elevato la contravvenzione e chiamato il carro attrezzi, ha iniziato a lanciare anatemi

Carabinieri della radiomobile di Campi

M.M., 23enne di San Pietro Vernotico faceva le ore piccole. Ma non è questo il problema. Il guaio è un altro. Le faceva a spasso di un'auto senza assicurazione, una Lancia Y. E sì che con quello che costa mettersi in regola, avrà forse pensato di tagliare la testa al torno: facciamone a meno e amen. Ma intorno alle 4 del mattino, quando si trovava in territorio di Squinzano, è stato fermato da una pattuglia della stazione locale per un normale controllo. Ed è stata un'alba decisamente amara, per il giovane. Perché i militari, vista l'assenza del documento obbligatorio, hanno giustamente elevato la contravvenzione e chiamato il carro attrezzi.

Apriti cielo. Quando il sinistro bagliore dell'autocarro che gli avrebbe portato via il veicolo ha imboccato la strada dove era stato fermato, il 23enne ha iniziato ad inveire contro i carabinieri. Non certo frasi piacevoli devono essere state, se è vero che sarebbero partite dalla sua bocca anche alcune pesanti intimidazioni. E a quel punto, è scattata anche la denuncia per minaccia a pubblico ufficiale. Senz'auto, con una multa da pagare ed un deferimento. Il rientro a casa, quando era ormai mattino fatto, non deve essere stato spassoso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce dopo la multa, e per lui scatta la denuncia

LeccePrima è in caricamento