Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Minacce e danni sul bus, un amaro addio alle corse serali verso il mare

Il sindaco di Trepuzzi, Giuseppe Taurino, costretto a sospendere il servizio verso Casalabate anche in alcune fasce della domenica. Troppi atti di vandalismo, situazione ormai intollerabile. E si sta per presentare una denuncia

TREPUZZI – Vincono i vandali, perdono gli utenti. Ma ancora per poco. Almeno, si spera. Il sindaco di Trepuzzi, Giuseppe Taurino, infatti, annuncia: sono in via d’identificazione, la denuncia sta per essere presenta. Tant’è. Per ora il Comune si è comunque visto obbligato a un provvedimento sofferto: sospendere il servizio suppletivo di trasporto da Trepuzzi vero la marina di Casalabate e viceversa, nelle ore serali, durante la settimana, e la domenica in più fasce orarie.

Tutto questo per colpa di un branco di vandali che sta manifestando atteggiamenti violenti sia verso i bus, sia contro utenti e personale. E quindi, bisogna garantire l’incolumità di tutti. Le vessazioni sono state tali che si era anche deciso in un primo momento di affiancare all’autista un accompagnatore, proprio nella speranza di garantire la sicurezza a bordo. Niente da fare. Anche questa misura è risultata inutile.

Forte il rammarico del primo cittadino. Si era deciso anche per quest’estate di garantire i collegamenti in bus da Trepuzzi a Casalabate e viceversa con uno scopo preciso: “Rendere un servizio alle famiglie e agli stessi ragazzi e ragazze – spiega Taurino - che altrimenti rischierebbero la vita mettendosi in strada, soprattutto la sera o a tarda ora, pur di raggiungere la marina con mezzi propri”. E si sa, quante tragedie, ogni anno, avvengono per perdite di controllo di scooter e motorini o per scontri con autovetture. Insomma, un servizio molto utile, ma vanificato dalla stupidità di pochi.  

Ma ben presto si sono verificate situazioni che hanno superato il limite del tollerabile. “È impossibile continuare questo servizio – aggiunge Taurino - a causa di pochi balordi, che io definisco delinquenti, i quali, con azioni violente, in totale stato di alterazione e di ebbrezza, dovuto all’assunzione di sostanze stupefacenti o alcool in quantità elevate, impediscono il regolare svolgimento del servizio, minacciando l’autista e l’accompagnatore addetto alla sicurezza”.

Vi sono a corredo sia alcune fotografie, sia i racconti degli operatori, che lasciano intendere come la situazione sia divenuta insostenibile. “Per queste gravi ragioni – prosegue Taurino - come sindaco ho il dovere di sospendere il servizio. Personalmente mi recherò presso la locale stazione dei carabinieri per sporgere regolare denuncia affinché questi delinquenti vengano immediatamente identificati e si assumano davanti alla legge, la responsabilità penale delle loro azioni, risarcendo i danni causati al bus”.

Poi, un appello alle famiglie: “Chiedo di collaborare, perché è impensabile che alcuni minori possano liberamente circolare senza che ci sia alcun controllo in merito alle azioni che compiono. In tutti i modi abbiamo cercato di garantire il servizio, prevedendo come già detto anche un accompagnatore che potesse garantire la sicurezza. Ma alla luce dei fatti evidenziati – conclude amareggiato -, sentita l’azienda e gli uffici preposti, sono giunto alla conclusione che fosse indispensabile sospendere il trasporto per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente ”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e danni sul bus, un amaro addio alle corse serali verso il mare

LeccePrima è in caricamento