Minacce e percosse al collega per impedirgli di tornare al lavoro, in due a giudizio

Gli avrebbero impedito di tornare a lavorare nel cimitero di Calimera, dopo un periodo di malattia. E' questa l'accusa dalla quale dovranno difendersi a partire dal 12 febbraio il datore di lavoro Mariano Greco, 35enne di Surbo, e il suo compaesano e dipendente Alberto Buttazzo, di 57 anni. Oggi i due uomini sono stati rinviati a giudizio

Gli avrebbero impedito di tornare a lavorare nel cimitero di Calimera, dopo un periodo di malattia. E' questa l'accusa dalla quale dovranno difendersi a partire dal 12 febbraio il datore di lavoro Mariano Greco, 35enne di Surbo, e il suo compaesano e dipendente Alberto Buttazzo, di 57 anni. Oggi i due uomini sono stati rinviati a giudizio dal gup (giudice per l'udienza preliminare) Antonia Martalò che ha così accolto la richiesta formulata dal pubblico ministero Paola Guglielmi, titolare del fascicolo d'inchiesta.

Stando alle indagini, nell'estate del 2013, Mariano tentò di convincere un suo dipendente a firmare la lettera di dimissioni, rivolgendosi a lui con frasi del tipo “Ti devi licenziare... ti faccio riempire di botte”. Il passo, dalle minacce ai fatti, sarebbe stato breve. A picchiarlo ci avrebbe pensato Buttazzo che avrebbe provocato alla vittima “una cervicalgia con trauma contusivo al gomito sinistro”. 

Questo è quanto sostiene l'accusa che gli imputati avranno modo di respingere durante il processo, attraverso l'avvocato Stefano Chiriatti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La presunta vittima è difesa dall'avvocato Francesca Erroi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento