Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Proiettile a Gabellone, poi minacce anche al fratello. Indagini in corso

Dopo la vicenda che in estate ha riguardato il presidente della Provincia di Lecce, è spuntata anche una lettera indirizzata al fratello, Giovanni, di professione avvocato. L'attività investigativa procede per chiarire se i due episodi siano collegati

La polizia in centro storico

LECCE – Oltre al proiettile recapitato, e mai giunto a destinazione, ad Antonio Gabellone, delle minacce sarebbero pervenute anche a suo fratello Giovanni. Una ventina di giorni addietro, infatti, una missiva sarebbe stata indirizzata al parente del presidente della Provincia di Lecce, contenente alcune inquietanti “promesse”.

Mentre il primo episodio, quello rivolto al portavoce provinciale del Pdl, risalirebbe a metà luglio, l’ultimo sarebbe invece accaduto tra fine ottobre e i primi di novembre, ai danni dell’avvocato. La prima busta, quella contenente il proiettile, fu trattenuta dai carabinieri di Modugno, la cittadina del barese in cui si trova il centro di smistamento della corrispondenza.

Il mittente della missiva, dall’identità ignota, almeno al momento, avrebbe infatti minacciato il professionista di incendiargli l’autovettura. Un avvertimento che è stato regolarmente denunciato alle forze dell’ordine e che hanno costretto queste ultime ad incrementare i controlli e i pattugliamenti nelle zone della città ritenute sensibili.

Soltanto alcuni giorni addietro un vertice in Prefettura, alla presenza dei comandanti dei corpi militari e del questore, era stata sviscerata l’emergenza Surbo. Un paese recentemente scosso da alcuni episodi intimidatori, che hanno riguardato anche un assessore dell’amministrazione locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proiettile a Gabellone, poi minacce anche al fratello. Indagini in corso

LeccePrima è in caricamento