menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una busta sulla Bmw dell’amministratore del Malè: dentro tre proiettili

L’episodio venerdì scorso, subito dopo pranzo. Ad essere preso di mira, il 27enne che gestisce da ottobre la nota discoteca

SANTA CESAREA TERME – Si indaga sull’intimidazione ricevuta da un imprenditore salentino, da ottobre scorso anche amministratore unico della nota discoteca “Malè”. Tre proiettili sono stati, infatti, recapitati ad Alessandro Muscatello, 27enne di Minervino di Lecce, nel pomeriggio di venerdì, subito dopo pranzo. Ignoti, infatti, sapendo che lui si trovava all’interno del locale assieme ad altri collaboratori, per i lavori di ristrutturazione in vista della stagione estiva, hanno lasciato una busta da lettera di colore bianco sul parabrezza della Bmw del 27enne.

Sul pacco, soltanto le iniziali: “A.M.”. Quando il giovane imprenditore, specializzato da anni in lavori pubblici che riguardano soprattutto l’illuminazione stradale, ha scorto l’involucro, ha capito subito che non all’interno non vi era nulla di rassicurante. Si è pertanto rivolto al numero di pronto intervento, per richiedere l’aiuto delle forze dell’ordine, alle quali ha poi consegnato il plico, senza neppure aprirlo per non inficiare le indagini.

Ora la Procura della Repubblica di Lecce, dopo aver ascoltato il diretto destinatario di quel messaggio intimidatorio, vuole fare chiarezza. Gli inquirenti analizzeranno, infatti, i contatti del 27enne in ambito professionale, relativo anche al settore energetico, per tentare di risalire all’autore del gesto. L’amministratore della discoteca, dal canto suo, ha dichiarato di non aver mai subito minacce analoghe né a partire dall’autunno scorso per quanto riguarda la nuova attività, né in passato per le altre sue gestioni imprenditoriali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento