Elezioni in Confcommercio: intimidazioni alla giornalista fatte da un collega

Isabel Tramacere stava facendo il suo lavoro quando un iscritto all'Ordine dei giornalisti, fratello di un candidato, ha usato un'espressione inaccettabile

La giornalista Isabel Tramacere.

LECCE – Che le elezioni per il rinnovo degli organi di Confcommercio fossero una matassa aggrovigliata, lo si era capito da tempo: veleni, accuse, polemiche, quasi all’ordine del giorno. Ma che ne venisse fuori anche una palese minaccia ad una collega impegnata semplicemente nel proprio lavoro non è ammissibile.

Per questa ragione il sindacato dei giornalisti pugliesi e la Federazione della Stampa “giudicano preoccupante quanto accaduto alla collega di Telerama News Isabel Tramacere nel corso di un servizio giornalistico che stava realizzando a margine del congresso della Confcommercio leccese. L’aver semplicemente svolto il proprio lavoro, riprendendo le tensioni che stavano accadendo all’ingresso di un luogo pubblico, le è costato una pesante minaccia in dialetto leccese da parte di uno degli astanti: trattasi, però, di un giornalista pubblicista iscritto all’Ordine, Angelo Pasca, fratello di uno dei candidati, il quale non ha pensato due volte a rivolgere a lei e alla testata per la quale stava lavorando,  ad alta voce, un li fazzu zumpare tutti, li fazzu zumpare”.

Per il sindacato ci sono diversi elementi gravi nella vicenda: il primo, quello più generale, riguarda il clima sempre più pesante che si sta creando attorno al lavoro dei cronisti; il secondo, più specifico, sta nel fatto che “a rivolgere quelle pesanti minacce non sia un ‘gentiluomo’ qualunque, ma un iscritto all’Ordine dei giornalisti. Al quale il sindacato dei giornalisti pugliesi e la Fnsi si rivolgono, ora, per chiedere una repentina e drastica misura tramite il Collegio di disciplina regionale, una volta completati tutti gli accertamenti del caso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fnsi e Assostampa chiudono al loro nota esprimendo convinta e piena solidarietà alla collega e a tutta la redazione di Telerama News “nella amara consapevolezza che la “scorta mediatica” ingaggiata dal sindacato nazionale in ogni luogo dove si vogliono spegnere telecamere o intimidire i giornalisti, talvolta, debba essere esercitata perfino nei confronti di presunti colleghi”. A Isabel Tramacere e all'operatore con cui era al lavoro va chiaramente anche la solidarietà della redazione di LeccePrima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento