menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia con un coltello la moglie che ha appena partorito: fermato un 36enne

Fondamentale l’intervento dei carabinieri questa mattina in una stanza del reparto di ginecologia del “Cardinale Panico” di Tricase, dopo l’allarme lanciato dal dirigente sanitario

TRICASE - Neppure la nascita del figlio sarebbe bastata a placare la rabbia dovuta a problemi coniugali, tanto che lui, un 36enne di origini marocchine, a sole ventiquattro ore dal lieto evento, avrebbe perso i lumi della ragione tenendo in ostaggio la moglie con un coltello. E’ questa la scena che si è presentata davanti agli occhi dei carabinieri della compagnia di Tricase, guidati dal comandante Alessandro Riglietti, nell’ospedale “Cardinale Panico”,  intervenuti questa mattina, verso le 9.45, in seguito alla richiesta di aiuto della dirigenza sanitaria.

I militari, arrivati sul posto, una stanza al quinto piano nel reparto di ginecologia, hanno cercato di calmare il 36enne e, dopo aver trovato qualche resistenza iniziale, l’hanno convinto a disfarsi dell’arma che è stata  lanciata verso di loro. Ma non è stato questo l’epilogo. Nei minuti successivi, l’uomo avrebbe continuato a tenere immobilizzata la donna per il collo, ma è stato bloccato non appena ha ceduto alle ripetute sollecitazioni degli uomini dell'Arma  di lasciarla libera e ha fatto cenno di voler raggiungere il balcone della camera.

Il video: l'intervento dei militari al "Cardinale Panico"

Il 36enne è stato accompagnato in caserma e poi arrestato. Dell’episodio  è stato informato il magistrato di turno Alberto Santacatterina. Si protende verso i reati di sequestro di persona aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e minacce gravi (di morte e da uso di armi), ma non è escluso che proprio in seguito all’ascolto della malcapitata, che è in corso, possano emergere altre ipotesi di reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento