menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di lanciarsi sotto un treno, straniero salvato dai poliziotti

Gli agenti della Polfer sono riusciti a trattenere e calmare un pachistano, successivamente affidato alle cure del 118

LECCE – Voleva gettarsi sotto un treno. Una vita di stenti, evidentemente, il disagio che covava dentro da chissà quanto tempo, per lui, senza nemmeno una dimora fissa. Alla fine, un uomo pachistano ha deciso di farla finita. Se non c’è riuscito, è stato solo grazie al tempestivo intervento degli agenti della Polfer di Lecce.

L’uomo è stato notato nei pressi dell’ex rimessa treni dello scalo ferroviario di Lecce. Alla vista degli agenti, ha iniziato a urlare di voler morire e di volersi buttare sotto un treno perché stanco di vivere in quelle condizioni. I poliziotti sono riusciti a convincerlo a desistere con molta fatica, e ad accompagnarlo nei propri uffici.

Durante il tragitto, però, lo straniero ha tentato più volte di divincolarsi, proprio con l’intento di lanciarsi sotto un treno, ma è sempre trattenuto e riportato alla calma. Successivamente, è stato affidato alle cure sanitarie del servizio 118.  Nell’occasione del salvataggio, gli agenti della Polizia ferroviaria hanno attuato le procedure del protocollo “Sos disagio psichico”, volto a favorire il dialogo e ad aiutare le persone in difficoltà che gravitano in ambito ferroviario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento