Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Punta la pistola contro il ristoratore: non gradiva l'accusa di rubare gasolio

Sono tre le accuse per un 31enne di Salice Salentino: minaccia a mano armata, porto illegittimo d'arma e violazione dell'obbligo di soggiorno. Era stato notato aggirarsi attorno ad alcuni mezzi pesanti e poi lasciato andare: ma nei giorni successivi gli episodi si sono ripetuti

NOVOLI – Con un solo gesto, ha commesso almeno tre reati: minaccia a mano armata, porto illegittimo di arma comune e violazione dell’obbligo di soggiorno cui è sottoposto in qualità di sorvegliato speciale. Mauro Ingrosso, 31enne di Salice Salentino, e già noto alle forze dell’ordine, è stato tratto in arresto dai carabinieri della stazione di Novoli.

L’episodio, subito dopo denunciato dalla vittima, si è verificato intorno alle 11 di ieri mattina e trarrebbe spiegazione da circostanze antecedenti: qualche giorno addietro il 31enne è stato notato aggirarsi con fare sospetto nei dintorni di un ristorante situato nella campagna novolese.

La sua attenzione pareva fosse tutta INGROSSO Mauro-3per alcuni mezzi pesanti, probabilmente con l’intenzione di accaparrarsi il gasolio in esso contenuto. Alcuni addetti al locale lo avrebbero, in realtà, anche colto con le mani nel sacco e lasciato andare, data l’esiguità del danno fino a quel momento constatato.

Nei giorni successivi, però i furti di gasolio si sono ripetuti e i sospetti sono ricaduti tutti su Ingrosso. Le voci, si sa, in certi casi corrono più veloci del vento e al 31enne non sarebbe piaciuto che si stesse parlando in paese di lui come del possibile responsabile. Per questa ragione si è presentato ieri mattina davanti al ristoratore contro il quale ha puntato una pistola. La vittima è immediatamente scappata e non ha tardato a segnalare l’accaduto ai carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta la pistola contro il ristoratore: non gradiva l'accusa di rubare gasolio

LeccePrima è in caricamento