Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Minaccia una donna nel cimitero perché disturba il suo piccolo "giro d'affari"

E' solo l'ultimo caso segnalato dai cittadini stanchi di chi, con fare intimidatorio, cerca denaro in cambio di presunti servizi

LECCE – Ci sono luoghi che per la loro sacralità dovrebbero essere inviolabili, ma che finiscono per diventare facile attrazione per individui senza scrupoli. Da qualche tempo è stata segnalata alla polizia la presenza di alcuni soggetti all’interno del cimitero che, con fare intimidatorio, ottengono piccole somme dai cittadini che hanno famigliari sepolti, con il pretesto di curare il cambio dell’acqua dei vasi di fiori, l’annaffiatura di piante, e altri servizi.

Nei giorni scorsi, gli agenti delle volanti hanno raggiunto il plesso cimiteriale di Lecce (in prossimità della Camera Mortuaria) poiché una signora ha riferito al 113 di essere stata minacciata più volte, nei giorni precedenti, da un individuo, che frequenta quotidianamente la struttura.

La donna ha riferito che l’uomo, tale Giuseppe, senza alcun motivo l’aveva nuovamente avvicinata minacciandola con fare aggressivo, senza tuttavia arrivare al contatto fisico. In particolare, mentre si trovava in prossimità della camera mortuaria, le aveva intimato: “E’ meglio che te ne vai, ancora non l’hai capito”. A scatenare l’ira dell’uomo, il fatto che lei ogni giorno è solita far visita a familiari e a persone a lei care lì tumulate nonché, per svolgere attività di volontariato all’interno dello stesso complesso.

Un equipaggio della Volante ha quindi identificato il soggetto, anche al fine di scongiurare ulteriori atteggiamenti minacciosi ed intimidatori, come Giuseppe D’A., 50enne leccese. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per l’ipotesi di reato di minacce gravi nei confronti della signora. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia una donna nel cimitero perché disturba il suo piccolo "giro d'affari"

LeccePrima è in caricamento