Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Porto Cesareo

Minacciò la ex moglie col martello dopo aver speronato l'auto, patteggia

Si è chiusa con una condanna a un anno e otto mesi la vicenda giudiziaria di un 43enne di Porto Cesareo accusato di stalking e minacce

LECCE - Ha patteggiato una condanna a un anno e otto mesi d reclusione, Cosimo Damiano Rizzello, un 43enne di Porto Cesareo, arrestato a maggio scorso dopo aver speronato l’auto della ex moglie e averla minacciata con un martello. Rizzello, assistito dall'avvocato Giuseppe Bonsegna, è accusato di stalking, lesioni personali e danneggiamento. L'episodio sarebbe avvenuto al culmine di una separazione mai completamente accettata dal 43enne.RIZZELLO COSIMO DAMIANO .1-2

Dopo aver notato la ex in una via, l'uomo avrebbetamponato la vettura per poi scendere dall’abitacolo brandendo un martello. Solo l’intervento di alcuni cittadiniriuscì a riportarlo alla calma. dopo essesrsi dato alla fuga è stato intercettato dalla pattuglia dei carabinieri.Nell’autovettura è stato rinvenuto il martello e sottoposto a sequestro; l’immediato sopralluogo dell’incidente e la raccolta delle testimonianze hanno consentito di ricostruire l’episodio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciò la ex moglie col martello dopo aver speronato l'auto, patteggia

LeccePrima è in caricamento