Racconto choc di una 13enne : “Mi hanno abbassato i pantaloni e violentata”. Indagini in corso

Una ragazzina leccese si è recata in questura assieme ai suoi genitori. Ha raccontato di aver subito palpeggiamenti da parte di due coetanei ed è stata accompagnata in ospedale. Dagli esami medici non risulterebbe, al momento, la violenza. Ma i risultati dei prossimi accertamenti potrebbero fornire la verità su una vicenda ancora poco chiara

L'ospedale "Vito Fazzi"

LECCE  - E’ ancora piuttosto nebulosa e frammentaria la vicenda che, stando al racconto della diretta interessata, si sarebbe tradotta in violenza sessuale. Una ragazzina leccese di appena 13 anni, infatti, si è recata nella serata di ieri presso gli uffici della questura, per sporgere denuncia e fornire alla polizia i dettagli di quella che, se fosse vero, resterà per lei un ricordo amaro.

Alla presenza dei suoi genitori ha raccontato agli agenti della sezione volanti di aver subito, nel tardo pomeriggio del giorno prima, quindi sabato, alcune molestie e palpeggiamenti nelle zone intime, da parte di due coetanei, compagni di gioco di un pomeriggio senza compiti. Forse proprio nei pressi di casa.

Immediati gli accertamenti sanitari sul corpo della presunta vittima, accompagnata presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Ascoltata sia dai poliziotti, che dai medici del nosocomio cittadino, la giovane è stata sottoposta a tutte le verifiche sanitarie, per scongiurare il rischio di complicazioni e gravi conseguenze, e per accertare quanto realmente accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento, infatti, i contorni della vicenda sembrano ancora sbiaditi. Non è dato sapere se la violenza sessuale sia avvenuta o meno, sebbene dai primi riscontri sembrerebbe di no. Ma soltanto nel corso delle prossime ore, quando gli inquirenti avranno i risultati degli esami medici tra le mani, sarà possibile affermare se sia trattato di palpeggiamenti delle parti intime della ragazzina, o se siano accaduti episodi più gravi. Ed, eventualmente, stabilire se la responsabilità ricada su uno o su entrambi i compagni di gioco della 13enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento