Cronaca

Minorenne accusa: "Violentata da due stranieri nella pineta"

I carabinieri sono al lavoro a Torre dell'Orso per verificare quanto denunciato da una 15enne torinese. Al vaglio la posizione di un giovane gambiano trovato senza documenti. La telefonata al 112 è giunta alle prime ore del giorno

Foto di repertorio.

TORRE DELL’ORSO – Violentata da due stranieri? Al momento, la vicenda è da verificare sotto molti aspetti. Ci stanno lavorando i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Lecce. Tutto risale alle prime ore del giorno di oggi. E la storia arriva dalla pineta di Torre dell’Orso. Vittima, sarebbe una ragazza minorenne (15 anni, proveniente da Torino), in vacanza nella marina di Melendugno.

La notte appena trascorsa è stata quella delle stelle cadenti. In tanti, per San Lorenzo, hanno affollato le località marine. La pineta di Torre dell’Orso è da sempre uno dei luoghi più gettonati per certe occasioni. Con occupazioni, però, spesso abusive, situazioni di spaccio di stupefacenti, sgomberi, arresti e denunce. Proprio a fine luglio, un blitz della polizia.  

Ma questa volta, se tutto confermato, si sarebbe oltrepassata la soglia. Di sicuro, c’è una telefonata che ha raggiunto il 112 e che ha mobilitato l’Arma. Sul posto si sono precipitati sia i carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia, sia i militari della stazione di Melendugno. 

Sul posto, hanno rintracciato la ragazzina, la quale ha riferito di aver patito una violenza sessuale, accusando due soggetti extracomunitari. I carabinieri, al momento, stanno vagliando la posizione di uno straniero, trovato senza documenti. E' un giovane originario del Gambia. Le indagini sono in  corso per acclarare la veridicità dei fatti anche tramite l'ascolto di eventuali testimoni. Sul posto è intervenuta anche la Sezione investigazioni scientifiche. La versione della ragazza è stata acquisita alla presenza di una psicologa dell'emergenza. 

"Caso Torre dell'Orso, una situazione nota"

Brizio Maggiore, coordinatore provinciale di Forza Italia giovani della provincia di Lecce, coglie l'occasione per ricordare che "purtroppo non solo Gallipoli ma anche le località che si affacciano sul mar Adriatico avrebbero bisogno di più controlli e sicurezza".

"Ad esempio a Torre dell’Orso la situazione è grave e se si avvalorasse l’ipotesi di stupro, la già drammatica situazione si complicherebbe ancor di più". "Tale situazione è conosciuta da tutti". E accusa: "Extracomunitari e spacciatori gestiscono alcune zone della località marina, specialmente nella pineta adiacente al mare. Non si tratta più di un problema ma di una vera e propria emergenza.

"Torre dell’Orso, essendo frequentata da famiglie, bambini e turisti, dovrebbe essere un posto sicuro e tranquillo, invece,ora non lo è più", lamenta, chiedendo l’intervento urgente del prefetto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne accusa: "Violentata da due stranieri nella pineta"

LeccePrima è in caricamento