Cronaca Via Lungomare Matteotti

Misteriosa aggressione sul lungomare a San Foca: accoltellato gestore di un lido

Il fatto di sangue a seguito di una lite intorno alle 3 di questa notte sul litorale della marina. Ferito all’addome, alle gambe e ad una spalla Tommaso Tommasi titolare dell’Ensò Beach ricoverato al Fazzi, dopo la lite con un 28enne che ha riportato lesioni a una mano. Indagano i carabinieri

SAN FOCA (Melendugno) – Una misteriosa e sanguinosa aggressione quella avvenuta nella notte appena trascorsa sul lungomare Matteotti di San Foca, la marina di Melendugno. Il fatto si è verircato poco dopo le 3, e sono volate anche delle coltellate che hanno ferito il titolare dello stabilimento balneare “Ensò Beach”, Tommaso Tommasi, 44anni, trasportato in ambulanza, con codice rosso, all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Per fortuna, meno gravi le sue condizioni di quanto temuto in prima battuta.

L’uomo ha ricevuto dei fendenti, almeno quattro, che hanno determinato ferite all’addome, alle gambe e alla spalla. Non si conoscono al momento i motivi che hanno portato alla lite e al successivo ferimento del noto gestore del lido di San Foca.

Ad aggredirlo e colpirlo dovrebbe essere stato A.L., un 28enne di Castrignano de' Greci, con il quale Tommasi è stato visto discutere all’interno dell'automobile del primo. Anche il giovane si è ferito a una mano, avendo riportato una ferita lacero contusa (probabilmente durante la colluttazione, con il suo stesso coltello) e pure per lui è stato necessario l'accompagnamento in ospedale. Sul posto nell’immediatezza del fatto sono intervenute le pattuglie dei carabinieri della sezione operativa, sezione radiomobile e della stazione di Melendugno.

La prognosi finale per il gestore non è stata superiore ai venti giorni, ma s'è proceduto comunque per lesioni aggravate a carico di AL., essendo stato trovato con il coltello. Il 28enne è indagato in stato di libertà, tant'è che è stato rilasciato. Occorrerà attendere eventuale denuncia di parte della vittima per fare ulteriore chiarezza sul motivo della lite e assumere, magari, provvedimenti più pesanti.                   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misteriosa aggressione sul lungomare a San Foca: accoltellato gestore di un lido

LeccePrima è in caricamento