Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Mistero a Torre Chianca: fanno fuoco contro un'auto

Cinque bossoli calibro 9 trovati dai carabinieri. Qualcuno ha sparato in un terreno di via Labriola, nei pressi della marina leccese, colpendo più volte una Megane ferma da tempo per un incidente

TORRE CHIANCA (Lecce) - Via Teresa Labriola è una stradina che sorge in mezzo al verde delle campagne salentine. In mezzo, terreni privati e qualche abitazione bassa. Si tratta di una delle decine di perpendicolari che, spuntando dai campi solcati da muretti a secco, volgono sulla provinciale che da Lecce conduce alla marina di Torre Chianca. Sorge esattamente a metà strada fra il capoluogo e la piccola località marittima che si affaccia sull'Adriatico. Un posto lontano e appartato, ma non certo disabitato, che qualcuno, nel cuore della notte, ha scelto per fare una sorta di tiro a segno. Contro un'auto ferma da tempo, a causa di un vecchio incidente.

Ma per quale motivo? Un mistero sul quale stanno tentando di fare luce i carabinieri della compagnia di Lecce. Avvisati, all'alba di oggi, da un leccese che, seguendo una vecchia abitudine, questa mattina, intorno alle 6,30, s'è recato nel suo podere, scoprendo come su quella Renault Megane, di proprietà di un amico, lì temporaneamente parcheggiata dopo l'incidente, perché non più in grado di camminare, qualcuno avesse fatto fuoco più volte.

I militari, sul posto, hanno trovato cinque bossoli calibro 9. E sia il proprietario del terreno, un anziano, sia quello dell'auto, sono stati convocati presso il comando dei carabinieri di via Lupiae, per essere sentiti, nel tentativo di cercare qualche aggancio per dare un significato logico a quella che potrebbe anche essere qualcosa di più di una bravata. Ma al momento, è difficile formulare qualsiasi ipotesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero a Torre Chianca: fanno fuoco contro un'auto

LeccePrima è in caricamento