Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Accusato di aver molestato e sequestrato la suocera: a processo un 32enne

Tornerà in aula un uomo di Aradeo, stavolta per violenza sessuale e sequestro di persona. Già assolto per maltrattamenti e lesioni nei riguardi della stessa donna. I fatti nel 2017

LECCE - Avrebbe molestato la suocera in più occasioni, minacciandola di morte e prendendola a calci e pugni. In una circostanza l’avrebbe afferrata con violenza per la gola e in un’altra ancora l’avrebbe chiusa a chiave in una stanza impedendole di uscire. Di questo dovrà rispondere un 32enne di Aradeo nel processo che si aprirà il prossimo  6 giugno dinanzi ai giudici della prima sezione penale. Lo ha stabilito il giudice Edoardo D’Ambrosio, al termine dell’udienza preliminare per discutere la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura di Lecce. La presunta vittima sarà in aula come parte civile (con l’avvocato Anna Maria Congedo).

Il difensore, l’avvocato Lorenzo Rizzello, è sicuro che riuscirà a dimostrare l’innocenza del suo assistito, assolto in un precedente processo dall’accusa di maltrattamenti e lesioni (per cui fu arrestato nel settembre del 2018), sempre nei riguardi della suocera e della sua compagna e condannato per resistenza a pubblico ufficiale a un anno e tre mesi. Ed è proprio, durante questo processo, sulla scorta delle dichiarazioni rese dalla madre della convivente, che è partito il secondo procedimento per violenza sessuale e sequestro di persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver molestato e sequestrato la suocera: a processo un 32enne

LeccePrima è in caricamento