Cronaca

Molestie sessuali al casting, dovrà acquistare libri sulla storia delle donne

Due anni e dieci mesi la pena inflitta in abbreviato al 65enne che avrebbe palpeggiato due ragazze

LECCE - Condanna a 2 anni e dieci mesi per il direttore del gruppo editoriale “Radio Queen”, Amedeo Calogiuri, 65enne originario di Lizzanello ma residente a Lecce. Calogiuri è accusato di aver molestato due ragazze durante il casting per la manifestazione “Euro Miss Mediterranea”.

La sentenza è stata emessa dal gup Cinzia Vergine, che ha condannato l'imputato a risarcire le due parti civili (assistite dagli avvocati Benedetto Scippa e Maria Cristina Caracciolo) con mille euro, oltre al pagamento di duemila euro per l'acquisto di libri e film sulla storia e il pensiero delle donne e studi di genere. Si chiude così il primo atto di una lunga vicenda giudiziaria in cui il gup Alcide Maritati aveva rinviato gli atti alla Procura chiedendo che il capo d'imputazione per violenza sessuale fosse modificato in “abusando delle condizioni di inferiorità psichica” delle vittime. 

Calogiuri ha sempre respinto le accuse, parlando di un fraintendimento. Diversa la tesi delle parti offese, che negli uffici della Squadra mobile di Lecce denunciarono, dando così via all'inchiesta, i palpeggiamenti subiti su seni e glutei. Stando al racconto di una delle giovani, inoltre, Calogiuri dopo averla molestata durante il provino che si tenne nell'inverno di cinque anni fa nei locali dell'emittente radiofonica, le avrebbe spiegato che per ottenere spazio avrebbe dovuto sottostare a quella che era una “prassi” nel settore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sessuali al casting, dovrà acquistare libri sulla storia delle donne

LeccePrima è in caricamento