Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Molotov conto la sede di un'azienda, lievi danni: ha espiantato ulivi per Tap

Il rogo, a Carmiano, ha attecchito su alcuni pali accatastati nella recinzione. Nei giorni scorsi completata la movimentazione degli alberi espiantati a San Basilio

I pali di legno bruciati.

CARMIANO - Una bottiglia incendiaria è stata lanciata durante la notte all'interno della recinzione della ditta Mello Lucio di Carmiano, sulla via Provinciale per Novoli. L'azienda sta eseguendo alcuni lavori per conto di Tap, il consorzio internazionale impegnato nella realizzazione di un tratto del gasdotto dall'Azerbaijan all'Italia, con approdo previsto sulla spiaggia di San Foca.

Il rogo innescato dal liquido infiammabile ha solo attecchito su alcuni pali accatastati, non ci sono stati altri danni alla sede. Sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri, ma è stato allertato anche il personale della Digos: il collegamento alle commesse di Tap lascia presupporre, tra le ipotesi, quella di un atto ritorsivo. Del resto in passato è stato affisso (è nella gallery fotografica) che accusavadirettamente l'azienda vivaistica di complicità con Tap e sul muro di cinta erano comparse scritte di analogo contenuto.

La ditta Mello Lucio si è occupata in prima istanza delle potature e delle pratiche agronomiche per la cura degli ulivi, quindi,a  più riprese, degli espianti dei 211 alberi presenti nell'area del cantiere di San Basilio, località di San Foca, e della movimentazione verso l'area stoccaggio di Masseria del Capitano, nei pressi di Melendugno.

Proprio nella notte tra lunedì e martedì scorso è stata completata l'attività di trasporto, tra proteste dei manifestanti e un massiccio dispiegamento di forze dell'ordine: sui mezzi della ditta Mello Lucio gli undici ulivi che erano stati momentaneamente messi a dimora nel deposito dell'istituto di vigilanza Alma Roma.

Scritte nel capoluogo

A Lecce, intanto sono state apposte delle scritte realizzate con lo spray sulla recinzione del cantiere della mura urbiche, dove la ditta Mello Srl, che ha sede a Lecce, sta ultimando i lavori in vista dell’imminente inaugurazione. Anche in questo caso si tratta di messaggi che puntano l’indice sul legame con Tap, ma nel caso l’azienda in questione ha fatto sapere di non aver nulla a che fare con il progetto di gasdotto e di esser vittima di una errata associazione dovuta al medesimo cognome.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molotov conto la sede di un'azienda, lievi danni: ha espiantato ulivi per Tap

LeccePrima è in caricamento