Minacce di morte alla compagna in piena notte, arrestato un 50enne

"Ti sparo e faccio esplodere la casa". E' successo a Monteroni. L'uomo è stato fermato, non senza difficoltà, dai carabinieri

MONTERONI DI LECCE – Le minacce, poi la decisione di farla finita. Che non è stata portata a termine, per fortuna. Si è conclusa con un arresto una situazione molto complicata, avvenuta nel cuore della notte, in cui i carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce sono dovuti intervenire in casa di un uomo sulla cinquantina d’anni, per evitare che tutto degenerasse. Non sembrava voler affatto scherzare la donna che, dall’altro capo del telefono, ha contattato il 112.

Il fatto è avvenuto a Monteroni di Lecce. Nel tardo pomeriggio di oggi, dopo tutte le ricostruzioni definitive, è avvenuto l’arresto per maltrattamenti in famiglia, ma anche resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, infatti, si sarebbe opposto ai militari arrivati per sedare animi molto agitati.

Stando alle prime ricostruzioni, la sua compagna sarebbe prima stata minacciata di essere uccisa a colpi di pistola (arma, che, però, non sarebbe stata rinvenuta); poi, spingendosi oltre con le provocazioni, avrebbe asserito di voler saturare l’abitazione di gas e farla saltare in aria. La donna, una volta riuscita ad avvisare i militari, ha fatto scattare le manette. Non senza difficoltà, perché il 50enne si sarebbe opposto anche a loro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento