menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte sospetta di un neonato, il gip dispone una nuova perizia

Sarà una nuova consulenza, disposta questa mattina dal gip Giovanni Gallo in sede di incidente probatorio, a far luce sulle cause della morte di un neonato, trasferito dopo la nascita al "Fazzi" di Lecce, dalla clinica Petrucciani

 

LECCE – Sarà una nuova consulenza, disposta questa mattina dal gip Giovanni Gallo in sede di incidente probatorio, a far luce sulle cause della morte di un neonato, trasferito dopo la nascita al “Vito Fazzi” di Lecce, dalla clinica Petrucciani. Il piccolo, primogenito di una giovane coppia della provincia, spirò dopo circa venti giorni di sofferenza a causa di problemi respiratori.

L'autopsia, eseguita dal medico legale Alberto Tortorella, avrebbe escluso presunte responsabilità per quattro medici, già iscritti nel registro degli indagati dal procuratore aggiunto Antonio De Donno.

Sulla base delle risultanze dell’esame autoptico, il pubblico ministero aveva chiesto l'archiviazione del procedimento. Una richiesta che ha trovato l'opposizione dei genitori del piccolo, assistiti dall'avvocato Annagrazia Maraschio. Il gip dunque, ha disposto ulteriori accertamenti, che saranno eseguiti dal medico legale Grazia Caprioli e dal professor Maurizio Bresavola, esperto in ginecologia. I risultati saranno depositati entro sessanta giorni.

Secondo i genitori vi sarebbero state presunte negligenze da parte del personale medico, e il piccolo sarebbe stato trasferito con colpevole ritardo al “Fazzi”. Sempre secondo quanto denunciato nell’esposto, inoltre, al momento della nascita del bimbo nella struttura sanitaria non ci sarebbe stata la presenza né un pediatra né di un anestesista.

Gli indagati sono assistiti dagli avvocati Amilcare Tana, Luigi Covella, Gaetano de Mauro, Angelo Pallara, Ester Nemola e Dimitri Conte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento