Cronaca

La tifoseria è in lutto: deceduto Carletto, dall'anima giallorossa

Carlo Guarascio è morto a 80 anni. Appassionato e istrionico sostenitore del Lecce, era noto anche per il suo bar in piazza Partigiani

I manifesti affissi al bar Carletto.

LECCE –  Ieri sera, al termine di una lunga malattia, è venuto a mancare all’età di 80 anni Carlo Guarascio, per tutti Carletto. E in molti non hanno potuto fare a meno di notare l'incrocio tra il triste evento e la bella vittoria del Lecce nello scontro al vertice a Castellammare di Stabia.

Protagonista di rituali corse intorno al terreno di gioco armato di bandiera, di comparsate televisive, di iniziative per la mobilitazione del pubblico giallorosso, aveva dato il nome anche al bar che si trova in piazza Partigiani e che è sempre stato un riferimento per i tifosi e non solo.

Nonostante qualche disavventura, nell’immaginario cittadino è sempre rimasto l’appassionato e istrionico sostenitore della squadra che amava fin dal profondo dell’anima. Sui social si è subito il cordoglio della tifoseria siè manifestato con post, video e foto.

A Carlo Guarascio ha tributato un ricordo anche Elio Donno, decano dei giornalisti sportivi leccesi, sul proprio profilo facebook: “E’ morto Carletto, il barman espressione di un tifo spontaneo e solitario, del quale ricordo i giri di campo che effettuava agitando un grande drappo giallorosso prima delle gare e le esternazioni pe’ “lu lecce nesciu”. Adolfo Maffei, primo interprete e conduttore di ‘Piazza Giallorossa’ gli assegnò il ruolo del tifoso che irrompeva con le sue esternazioni nel corso dei dibattiti ed io, quando fui chiamato a condurre la storica trasmissione di Telerama, gli confermai quel ruolo singolare e, a volte devastante, di elemento di rottura nei pur vivaci dibattiti che si svolgevano: ruolo che lo vedeva sempre lanciare un inno di fiducia e di speranza per la squadra del cuore. Il suo bar era punto di incontro di tifosi, mentre cominciava a germogliare quel tifo spontaneo e nello stesso tempo organizzato che oggi propone con la curva nord uno stupendo spettacolo da cartolina. Amò il Lecce quasi come la sua famiglia. Ciao, Carletto, riposa in pace”.

I funerali si svolgeranno domani, martedì, presso la chiesa di San Giovanni Vianney alle 15.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tifoseria è in lutto: deceduto Carletto, dall'anima giallorossa

LeccePrima è in caricamento