Cronaca

Morte di una 65enne, depositata opposizione all'archiviazione per i 16 medici

Il gip ha fissato al 14 ottobre l’udienza per valutare la pertinenza dei nuovi elementi forniti dalla persona offesa, il figlio

LECCE – E’ già stata depositata la richiesta di opposizione all’archiviazione per i sedici medici dell'ospedale “Vito Fazzi” di Lecce indagati per la morte della 65enne originaria di Ruffano Addolorata Frisco. Ad affermarlo è il legale del figlio della donna, l’avvocato Simone Bianchi.

“Il mio assistito – spiega il penalista –, Luca Giannini, vuole precisare che, in merito alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura della Repubblica è già stata depositata formale opposizione innanzi al gip. In nostri consulenti hanno ribattuto punto su punto quanto affermato dai consulenti della Procura, prima, e dai periti nominati dal gip in sede di incidente probatorio, individuando evidenti elementi di responsabilità a carico dei sanitari che hanno avuto in cura la Frisco”. Un decesso che secondo i famigliari poteva e doveva essere evitato.

Il gip ha fissato al 14 ottobre l’udienza per valutare la pertinenza dei nuovi elementi forniti dalla persona offesa. Luca Giannini non si arrenderà fino a quando non sarà fatta chiarezza sulle cause del decesso della madre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di una 65enne, depositata opposizione all'archiviazione per i 16 medici

LeccePrima è in caricamento