Cronaca

Muore Cosimo Pagliara: tra i fondatori di Beni culturali e “padre” della Grotta della Poesia

E’ deceduto uno degli studiosi più noti nel ramo dell’archeologia salentina. Oltre ad essere stato tra i promotori della facoltà dell’ateneo leccese, ha coordinato ricerche e scavi in uno dei siti più prestigiosi: Roca Vecchia. I funerali nel pomeriggio

Un'immagine della Grotta della Poesia a Roca

LECCE - E’ scomparso Cosimo Pagliara, uno dei ricercatori nel ramo archeologico più noti del Salento. E’ a lui che si devono importanti scoperte legate soprattutto alla celebre “Grotta della Posia” conosciuta come “Poesia” di Roca Vecchia, la marina di Melendugno. Un’area di epoca minoica, che deve il suo nome alla sorgente di acqua che sgorga in quel preciso punto.

Il rito funebre si svolgerà alle 17 di questo pomeriggio, presso la chiesa del rione Salesiani. In tanti hanno espresso un messaggio di cordoglio alla famiglia del ricercatore salentino, e sono giunte anche le parole del rettore dell’ateneo leccese, Vincenzo Zara.

“È scomparso purtroppo il professor Cosimo Pagliara, tra i fondatori del Dipartimento e della Facoltà di Beni culturali della nostra università. Fu promotore di numerose rilevanti iniziative di ricerca, tra le quali la scoperta della Grotta della Poesia a Roca Vecchia e la scoperta e lo scavo del sito protostorico di Roca, di cui ha diretto per molti anni le indagini archeologiche. L’Università e il territorio devono molto a questo collega docente e abile e appassionato ricercatore, che seppe lavorare collegando proficuamente le strutture accademiche e quelle di altri enti territoriali e di ricerca”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore Cosimo Pagliara: tra i fondatori di Beni culturali e “padre” della Grotta della Poesia

LeccePrima è in caricamento