Cronaca

Morte sospetta al "Fazzi", domani l'autopsia. Undici i medici indagati

E' slittata a domani mattina l'autopsia sul corpo di Antonio Cristofalo, il 52enne deceduto al "Vito Fazzi". Il magistrato di turno, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, dopo la denuncia presentata dai familiari

 

LECCE – E’ slittata a domani mattina l'autopsia sul corpo di Antonio Cristofalo, l'uomo di 52 anni deceduto nei giorni scorsi nell'ospedale “Vito Fazzi”. Il sostituto procuratore Francesca Miglietta, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, dopo la denuncia presentata in questura dai familiari della vittima. Il pubblico ministero, che ha già disposto l'acquisizione della documentazione sanitaria relativa al paziente, conferirà l’incarico al medico legale Roberto Vaglio. Sono stati identificati, intanto, i medici che avrebbero avuto in cura il paziente.

Sono undici complessivamente quelli iscritti nel registro degli indagati. L’ultimo, in ordine di tempo, è stato il primario del reparto di pneumologia del nosocomio salentino.S i tratta di un passaggio dovuto soprattutto in virtù dell'autopsia, un accertamento irripetibile, in cui i medici hanno facoltà di nominare un consulente di parte.

Secondo quanto denunciato dai familiari, il 52enne si sarebbe recato nei giorni scorsi nel pronto soccorso del “Fazzi”, accusando un'insufficienza respiratoria. Dopo essere stato visitato e sottoposto a tutti gli esami del caso, il paziente sarebbe stato ricoverato presso il reparto di pneumologia. Le sue condizioni però, si sarebbero aggravate, tanto da portare alla morte dell'uomo. Sarà l'inchiesta della magistratura a far luce sulla vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte sospetta al "Fazzi", domani l'autopsia. Undici i medici indagati

LeccePrima è in caricamento