Morte sospetta al Fazzi, l'esame autoptico: causata da una doppia infezione

Questo il primo verdetto nell'inchiesta sulla morte di Giovanni Corvaglia, deceduto nel nosocomio salentino lo scorso 21 gennaio

LECCE – E’ stata una doppia infezione, contratta con ogni probabilità in ambito ospedaliero, a causare la morte di Giovanni Corvaglia, il pensionato 77enne di Tricase deceduto nell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce lo scorso 21 gennaio, dopo essere stato sottoposto ad intervento chirurgico al cuore (con l’impianto di tre bypass e due valvole plastiche). A stabilirlo l’esame autoptico eseguito oggi dal medico legale Roberto Vaglio su incarico del sostituto procuratore Paola Guglielmi. All’autopsia ha partecipato anche, come consulente nominato dalla famiglia del 77enne, il medico legale Giancarlo Russo. Bisognerà comunque attendere l’esito degli esami istologici e tossicologici per avere un quadro più chiaro sulle cause della morte.

A dare avvio all’inchiesta, per il momento a carico di ignoti, l’esposto presentato dai familiari dell’uomo, assististi dagli avvocati Ivan Mangiullo e Fabio Accogli. Secondo i primi riscontri e quanto denunciato, l’uomo è stato sottoposto a intervenuto chirurgico lo scorso 29 dicembre. L’intervento sarebbe perfettamente riuscito, successivamente però il 77enne avrebbe accusato febbre alta e uno stato confusionale e soporifero. Le sue condizioni si sono poi aggravate tanto da portare al decesso nei giorni scorsi per un’infezione batterica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un altro procedimento è stato aperto per la morte di Giuseppa Grasso, 63enne di San Cesario, deceduta sabato scorso in circostanze sospetto dopo il ricovero al Fazzi. Anche in questo caso è stata la denuncia dei famigliari a dare avvio all’inchiesta, affidata al sostituto procuratore Paola Guglielmi. In questo caso sono ben ventidue le personale iscritte nel registro degli indagati. Si tratta del personale medico che ha avuto in cura la paziente. L’autopsia sarà eseguita lunedì prossimo dal medico legale Roberto Vaglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento