Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Morte sospetta di un 49enne, indagati sei medici della clinica

Alcuni professionisti, dipendenti della struttura privata "Villa Bianca" sono stati coinvolti nell'inchiesta sulla morte di un 49enne di Squinzano, deceduto alcuni giorni addietro. Si tratta di due anestesisti, due ortopedici, un cardiologo e un medico di guardia. In attesa dell'autopsia, gli indagati nomineranno un consulente di parte

Un'immagine di "Villa Bianca", a Lecce

LECCE – Sono sei i medici, tutti in servizio presso la clinica “Villa Bianca” di Lecce, iscritti nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Lorenzo Sabato, 49 anni, originario di Squinzano. Si tratta, in particolare, di due anestesisti, due ortopedici, un cardiologo e di un medico di guardia. L’iscrizione è comunque un atto dovuto, anche e soprattutto in vista dell’esame autoptico. Gli indagati, infatti, hanno così facoltà di nominare un consulente da affiancare a quello designato dalla Procura.

Domani, il magistrato titolare del procedimento, il sostituto procuratore Giovanni Gagliotta, conferirà al medico legale Alberto Tortorella l’incarico di eseguire l’autopsia. All’esame autoptico dovrebbe partecipare anche, come consulente di parte nominato dagli indagati, il medico legale Roberto Vaglio. Una tragedia, quella che ha spezzato la vita del 49enne, avvenuta nella notte tra lunedì e martedì scorso. L’uomo, affetto da sindrome di Down, era stato ricoverato presso la clinica leccese per essere sottoposto a un intervento chirurgico alla rotula, lesionata dopo una caduta avvenuta nel parcheggio di un supermercato. Un intervento di routine, che aveva comunque richiesto un’anestesia totale. Le condizioni del paziente, però, sono improvvisamente peggiorate, tanto da portare al decesso del 49enne.

Una morte improvvisa che i medici non sanno spiegarsi e su cui i familiari di Sabato, affetto come detto da sindrome di Down ma in buone condizioni di salute, hanno deciso di far luce. La denuncia, presentata ai carabinieri della stazione Lecce Santa Rosa, è arrivata magistrato di turno, che ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche della vittima e ha aperto un fascicolo, ipotizzando il reato di omicidio colposo. I familiari di Sabato sono assistiti dall’avvocato Paolo Cantelmo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte sospetta di un 49enne, indagati sei medici della clinica

LeccePrima è in caricamento