rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Lutto nel settore balneare

Addio all’imprenditore York Prete, volto dell’estate leccese a San Cataldo

Morto il fondatore dello storico lido che porta il suo nome: lo scorso 6 febbraio aveva tagliato lo storico traguardo del secolo di vita. A dare l’annuncio uno dei figli, Alfredo, sui social

SAN CATALDO (Lecce) – Un altro volto storico dell’imprenditoria salentino, un altro pezzo di storia leccese, che se ne va: è morto nelle scorse ore, all’età di cento anni da poco compiuti, York Eraldo Giuseppe Prete, da tutti conosciuto semplicemente come York, fondatore delle storico lido che sorge nella marina di San Cataldo e che porta il suo nome, a cui ha dedicato una vita intera.

A dare il triste annuncio sui social uno dei figli, Alfredo, già presidente della Camera di Commercio, e che ha raccolto da tempo la gestione dello stabilimento realizzato dal padre.

Autentico pioniere del turismo balneare, lo scorso 6 febbraio aveva tagliato il traguardo del secolo di vita, tra ricordi del passato, clienti illustri come Tito Schipa e il pugile Primo Carnera, e il legame con la sua famiglia, a partire dalla moglie, Laura, a cui era legato da quasi settant’anni.

Da quel matrimonio fortunato sono nati i figli Roberto e Alfredo. A completare il quadro di una famiglia molto affiatata la nuora Stefania e le due nipoti, Anna Laura ed Esmeralda Cristina.

I funerali dell’imprenditore si svolgeranno nel pomeriggio, alle 17, presso la parrocchia di Santa Lucia a Lecce.

Tanti in queste ore i messaggi di cordoglio, arrivati anche sui social ai familiari, e i ricordi affettuosi nei confronti di una persona conosciuta e stimata da molti. E, tra i primi a lasciare un ricordo c'è il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, che scrive: "Ieri sera ci ha lasciati York Prete, uno dei primissimi imprenditori ad avere intuito che Lecce fosse anche il suo mare e ad essersi dedicato al turismo balneare. Conservo tanti bei ricordi delle estati passate con la mia famiglia nel suo stabilimento. L’ho incontrato a febbraio in occasione della festa per i 100 anni che la sua famiglia gli ha voluto regalare, seguito sempre dallo sguardo attento della signora Laura e circondato dalle attenzioni di figli e nipoti. Gli ho reso l’omaggio che la città tutta riserva ai suoi concittadini che tagliano il traguardo del secolo di vita".

"Nel caso di York, un secolo vissuto in maniera intensa - prosegue -, come era solito raccontare soffermandosi in tanti aneddoti. A tutti loro, Laura, Alfredo e Roberto, nuore e nipoti, va a nome mio personale e di tutta la nostra città un pensiero e un abbraccio affettuosi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio all’imprenditore York Prete, volto dell’estate leccese a San Cataldo

LeccePrima è in caricamento