Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Presicce

Motopala pronta ad abbattere il muro. Ma il colpo sfuma

Un grosso mezzo meccanico ed un furgone, rubati da una ditta, ritrovati da vigilanti e carabinieri alle spalle del Supermac che sorge nella zona industriale di Presicce. Un uomo è fuggito a piedi

Il luogo da cui sono stati rubati i mezzi pesanti.

PRESICCE - Solo l'altra notte, l'inseguimento di uno dei presunti componenti della banda delle slot-machine ed un paio di furti sventati a distributori di benzina, con tanto di Ford Escort e massi per sfondare vetri, recuperati dai carabinieri. Ma sperare in una notte tranquilla, di questi tempi, è quasi impossibile. In quella appena trascorsa, infatti, un altro probabile colpo, e questa volta in grande stile, è finito male per i ladri, grazie all'arrivo di vigilanti e carabinieri. E' successo a Presicce, nella zona industriale. In via Scafazzi, proprio alle spalle del supermercato Supermac, intorno all'1,15, sono stati trovati due mezzi rubati da una ditta specializzata nel movimento terra. Un camioncino Fiat Daily ed una motopala.

Quest'ultima, come già accaduto di recente, sarebbe servita probabilmente ad abbattere la parete e permettere alla banda di fare incetta di soldi nel supermercato, magari portandosi dietro la cassaforte, per poi fuggire con il furgone. Ampiamente noti alle cronache, per la temerarietà dell'azione ed i danni provocati, i recenti furti all'ufficio postale di Corsano, avvenuto alle 4 del mattino del 17 giugno, ed al cash and carry "Bliz" di Corigliano d'Otranto, messo a segno solo due giorni dopo. Ma questa volta, i ladri non hanno fatto a tempo a portare a termine il disegno criminale.

Alcuni vigilanti - erano presenti quelli della Securpol di Casarano, a cui è abbonato il supermercato, e della DeIaco Security di Ruffano -, durante un controllo nel perimetro dell'esercizio commerciale, hanno infatti notato luci e alcuni insoliti movimenti nelle campagne circostanti, e, insospettiti hanno deciso di ispezionare il luogo in maniera più accurata. Ed è così che è stata scoperta la motopala, a quanto pare in movimento, nel bel mezzo della notte. Il conducente, vista la pattuglia, ha preferito abbandonare il mezzo pesante, dandosela a gambe in mezzo ai campi. E sono stati avvertiti i carabinieri della stazione locale di quanto stava avvenendo.

In pochi istanti, i militari sono piombati sul posto e, nel corso di un controllo più approfondito, è venuto fuori che vicino alla motopala vi era anche il camioncino. Il proprietario è stato contattato, ed ha riferito che entrambi i mezzi erano evidentemente stati rubati poco prima, senza che si fosse ancora accorto del furto. E' presumibile che fossero stati sottratti proprio allo scopo di una spaccata, ma non è detto che fosse il supermercato in questione, l'obiettivo. Il cancello della rimessa è stato trovato forzato ed evidenti sarebbero stati i segni di scasso, tanto più che è stato trovato un piccone. E se il colpo non è riuscito, l'attenzione per questa escalation di furti resta comunque alta.

Tentato furto a sede Stam dell'università, ma scappano


Un altro tentativo di furto è stato messo a segno, sempre la scorsa notte, presso la sede Stam dell'Università del Salento, ad Arnesano, in via Barsanti. Ad accorgersi del fatto, i vigilanti della Velialpol, che, alle 3,30, hanno trovato una finestra forzata. I ladri hanno forzato alcune macchinette automatiche per la distribuzione del caffè e rovistato in alcune aule, ma senza apparentemente portare via nulla. Poi, devono essere fuggiti, sapendo che di lì a poco avrebbero rischiato di imbattersi nella vigilanza. Del caso è stato avvisata la stazione dei carabinieri di Monteroni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motopala pronta ad abbattere il muro. Ma il colpo sfuma

LeccePrima è in caricamento