Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Motoveliero con 49 migranti a bordo, è il quarto sbarco in poche ore

Un pattugliatore della guardia di finanza ha intercettato la barca in avvicinamento all'altezza di Morciano di Leuca. Le operazioni si sono concluse a mezzanotte. Oltre a tre approdi nel basso Salento, in Puglia anche un caso verso Monopoli

SANTA MARIA DI LEUCA – Terzo sbarco di migranti nelle ultime ore in provincia di Lecce e quarto in Puglia se si considera anche un altro, avvenuto sempre ieri, in provincia di Bari, all’altezza di Monopoli. Un'ondata di arrivi come non se ne vedeva da tempo, con questa intensità, almeno da prima che scoppiasse la pandemia di Covid-19.  

L’avvistamento di una nuova imbarcazione in prossimità delle coste basso Salento si è verificato intorno alle 21 di ieri. A scoprire un motoveliero di una decina di metri in avvicinamento, un pattugliatore del Reparto operativo aeronavale della guardia di finanza. I militari hanno raggiunto l’imbarcazione all’incirca all’altezza di Morciano di Leuca. Lo sbarco è poi avvenuto nel porto di Santa Maria di Leuca. Le operazioni si sono concluse intorno a mezzanotte.

176486163_4054300761293888_1628257711891616833_n-2

Sul molo, per la prima assistenza, ad attendere i migranti c’erano gli operatori della Croce rossa italiana. A bordo erano in quarantanove, tutti maschi: trentatré cittadini del Pakistan, due dell’Afghanistan, due della Siria, otto del Bangladesh e quattro dello Sri Lanka. Quindici del gruppo dovrebbero essere minorenni, peraltro approdati in Italia senza alcun accompagnamento: cinque bengalesi e dieci pachistani.

176826101_4054300637960567_8976390717573612975_n-2

Provati dal viaggio, con qualche caso di ipotermia, tutti sono stati trovati comunque in discrete condizioni di salute. Dopo aver ricevuto coperte ed essere stati rifocillati anche grazie alla Caritas, che ha portato viveri e generi di conforto, i migranti sono stati suddivisi per i trasporti presso i centri di prima accoglienza Masseria Ghermi di Lecce e Don Tonino Bello di Otranto per le operazioni di identificazione.

Video | L'arrivo della barca nel porto di Leuca

Il pool interforze antimmigrazione clandestina istituito dalla Procura di Lecce dovrà ora cercare di capire se in mezzo ai quarantanove si possano celare una o due persone reclutate come scafisti dalle organizzazioni criminali che gestiscono i traffici umani nel tragitto fra Turchia, Grecia e Italia. Gli approfondimenti saranno fatti dopo i tamponi per rilevare eventuali casi di contagiati dal Covid-19 fra gli stranieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motoveliero con 49 migranti a bordo, è il quarto sbarco in poche ore

LeccePrima è in caricamento