Multa per divieto di sosta in assenza di segnaletica, scatta la denuncia in Procura

Approda negli uffici giudiziari la vicenda che vede contrapposti un 37enne originario di Poggiardo e un agente della polizia locale di Surano, accusato di falso. A dare avvio alla querelle giudiziaria l'esposto presentato in Procura dal 37enne, assistito dall'avvocato Stefano Stefanelli

LECCE – Approda negli uffici giudiziari la vicenda che vede contrapposti un 37enne originario di Poggiardo e un agente della polizia locale di Surano, accusato di falso. A dare avvio alla querelle giudiziaria l’esposto presentato in Procura dal 37enne, assistito dall’avvocato Stefano Stefanelli. I fatti fanno riferimento al febbraio scorso quando il denunciante, dopo aver parcheggiato la propria autovettura in prossimità della casa comunale, ha trovato l’amara sorpresa: una multa per divieto di sosta. Secondo l’agente della polizia locale, l’uomo aveva parcheggiato in una zona riservata a bicilette e motocicli. Fin qui nulla di strano, tranne il fatto che all’epoca, secondo quanto denunciato dal 37enne, non vi era alcuna segnaletica orizzontale o verticale a indicare la zona riservata. Una tesi suffragata da alcune foto allegate all’esposto.

Nei giorni successivi il cittadino aveva quindi deciso di recarsi dal vigile per chiedere l’annullamento della contravvenzione, ma lo stesso gli spiegava che avrebbe dovuto presentare ricorso. La vera sorpresa, però, sarebbe avvenuta successivamente, con la comparsa di un segnale verticale che vietava la sosta nella zona incriminata. Secondo quanto annotato nella denuncia, al legale nominato dal 37enne, il pubblico ufficiale avrebbe risposto che il segnale era stato divelto e si trovava per terra. La vicenda è poi approdata dinanzi al giudice pace di Maglie, dinanzi al quale l’agente della polizia locale ha ribadito che all’epoca dei fatti contestati la segnaletica del divieto di sosta era presente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui la decisione del 37enne di presentare denuncia per falso nei confronti del pubblico ufficiale. La vicenda ora si sposta, con ogni probabilità, dagli uffici del giudice di pace a quelli della Procura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento