rotate-mobile
Cronaca Casarano

Muore a 19 anni dopo un volo dal terzo piano dell’ospedale: 4 indagati

Il giovane di Manfredonia era in cura presso una comunità. Lo scorso 15 marzo era giunto al “Francesco Ferrari” di Casarano per un problema alla caviglia. Via agli accertamenti della magistratura

CASARANO - Sono iniziati oggi gli accertamenti sulla morte di un 19enne di Manfredonia che giunto nell’ospedale “Francesco Ferrari” di Casarano per un problema alla caviglia si sarebbe lanciato dal terzo piano. Oggi, la pubblico ministero Giorgia Villa ha affidato al medico legale Alberto Tortorella il compito di eseguire l’autopsia e allo psichiatra Domenico Suma quello di stabilire le patologie di cui il giovane sarebbe stato affetto.

Insomma starà alla magistratura, stabilire se siano state adottate tutte le precauzioni possibili da parte del personale ospedalierio, per scongiurare quel drammatico evento, avvenuto poco dopo le 13 dello scorso 15 marzo.

E’ questo il dubbio che tormenta i familiari del ragazzo (che era in cura presso una comunità nel Leccese) tanto da aver sporto denuncia alla Procura.

Sono quattro, due ortopedici, una psichiatra e un infermiere, le persone iscritte (come atto dovuto) sul registro degli indagati per omicidio colposo in ambito sanitario. Queste, in mattinata, durante l’udienza per il conferimento dell’incarico, hanno nominato i propri consulenti di parte, attraverso i loro legali.

Ad assisterli ci stanno pensando gli avvocati Luca Puce, Diego Marchese, Alfredo Coluccia e Luciano Bray.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 19 anni dopo un volo dal terzo piano dell’ospedale: 4 indagati

LeccePrima è in caricamento