Muore dopo aver messo al mondo il bimbo, aperta inchiesta per omicidio colposo

Sarà l’esame autoptico, disposto dopo il decesso di Francesca Schirinzi, la giovane mamma di origini salentine, a ricostruire i contorni della tragedia

La giovane mamma deceduta.

CASTRIGNANO DEL CAPO - La Procura della Repubblica di Treviso apre un’inchiesta per omicidio colposo per fare chiarezza sulla morte di Francesca Schirinzi, la 34enne di Castrignano del Capo, da tempo residente ad Annone Veneto assieme al marito e alla figlioletta di soli quattro anni. La giovane mamma è spirata all’alba di ieri, dopo aver dato alla luce il suo secondo bambino.

L’autopsia sul corpo di Francesca sarà eseguita nel corso dei prossimi giorni, come disposto dal sostituto procuratore Valeria Brunetti. L’accertamento medico potrà fornire risposte sugli istanti che hanno preceduto quei fatali arresti cardiaci, che non le hanno concesso scampo. Intanto, la Ulss 2 della città veneta, l’Unità locale socio sanitaria ha avviato anche delle verifiche interne all’ospedale di Oderzo, dove è avvenuto il decesso della 34enne salentina.

Come si apprende da TrevisoToday.it, infatti, è stato già ascoltato il personale sanitario del reparto di Ostetricia, della sala parto e della sala operatoria nella quale Francesca è stata trasferita intorno alle 5 per le gravi perdite emorragiche subite. Il primo arresto cardiaco, secondo la ricostruzione, sarebbe sopraggiunto un paio di minuti dopo il parto. Parto naturale avvenuto senza complicazioni. Da lì un secondo e poi un terzo arresto cardiocircolatorio che hanno lasciato i medici impotenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tante le domande e devastanti i dubbi che stanno sollecitando i famigliari della giovane mamma in queste ultime, terribili ore. Il marito, straziato dal dolore, continua a chiedersi il perché di quella scelta di un parto naturale, nonostante i valori della pressione fossero alti sin dalla sera prima. Ma più di ogni altro sconcertante quesito, resta la certezza dell’assurdità di una morte per un parto. Inaccettabile nel 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento