Muore dopo due mesi dalla nascita, indagini della Procura per far luce

Si è spento al Vito Fazzi, dopo due mesi di cure e speranze vane, il bimbo nato a gennaio nell’ospedale di Copertino

L'ospedale di Copertino.

LECCE – Si è spento nella notte nel reparto di Terapia intensiva neonatale, dopo due mesi di cure e speranze vane, il bimbo nato a gennaio nell’ospedale di Copertino. Dopo il parto le condizioni della erano apparse subito critiche, tanto da richiedere il trasferimento nel nosocomio leccese. I genitori si erano rivolti ai carabinieri della tenenza locale, ipotizzando presunte negligenze dei sanitari. In particolare su una patologia contratta dalla madre in ospedale, che potrebbe aver causato i problemi al neonato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà ora la magistratura a indagare sulle cause e le modalità di un decesso che ha creato un dolore immenso alla coppia di Copertino. Dopo aver disposto il sequestro delle cartelle cliniche, la Procura potrebbe nelle prossime ore affidare al medico legale l’autopsia sul corpicino del bimbo ed eventualmente iscrivere nel registro degli indagati il personale medico che l’ha avuta in cura. Un atto dovuto proprio in vista dell’esame autoptico, utile ad accertare le cause della morte e far luce su una vicenda drammatica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento